20 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Morto Fabio Enzo, ex attaccante di Cavallino. Il veneziano giocò nella Roma

HomeCalcioMorto Fabio Enzo, ex attaccante di Cavallino. Il veneziano giocò nella Roma

Morto Fabio Enzo, l’ex attaccante originario di Cavallino.
Calciatore della Roma e del Verona, segnò il primo gol in Serie A in un derby capitolino (Lazio-Roma) del 23 ottobre 1966 terminato 0-1. Il gol decisivo per la vittoria della partita.
Enzo era veneziano, nato a Cavallino, e si è spento a 74 anni l’ex calciatore.
Aveva iniziato la sua carriera sportiva in gioventù, negli anni Sessanta.
Attaccante di ruolo, era arrivato in giallorosso dalla Tevere Roma, dopo avere indossato anche le maglie di Venezia e Salernitana, nel 1966. Enzo giocò nella Roma fino al 1968 per poi passare al Mantova, quindi al Napoli, al Verona, al Cesena e in altre squadre.
Terminò a Biella la sua carriera calcistica, 37 anni fa, nel 1983.
A ricordare Fabio Enzo anche la sindaca di Cavallino, Roberta Nesto, con un post sul suo

profilo Facebook: “È mancato il nostro concittadino Fabio Enzo – scrive Nesto – un esempio sportivo che ha portato il nome di Cavallino-Treporti alla cronache nazionali. Sentite condoglianze alla famiglia e a tutte le persone vicine al nostro Campione”. Numerosi i commenti, le dimostrazioni di solidarietà e vicinanza alla famiglia”.
Il cordoglio della Roma per la morte di Fabio Enzo si legge anche su Twitter: “Un tuo gol che decide il Derby è qualcosa che non si può descrivere”, il messaggio del club. “L’#ASRoma – si legge nel tweet – piange la scomparsa di Fabio Enzo, attaccante giallorosso per tre stagioni negli Anni ’60, e si stringe al dolore dei suoi familiari”.

Sul sito ufficiale dell’A.S. Roma si legge: Il 23 ottobre 1966, al 16′ del primo tempo su cross di Peirò, Fabio Enzo segna il gol decisivo nel derby. Esattamente diciassette anni prima del 23 ottobre 1983, derby del “Ti Amo”, lui dice “Ti Amo” con un colpo di testa vincente”.

Il messaggio prosegue: “Lazio-Roma 0-1, la partita finisce così. E così inizia l’avventura romanista del giovane attaccante nato il 22 giugno 1946 a Cavallino Treporti (Venezia). È solo alla terza presenza in Serie A, ha vent’anni, fino alla stagione precedente giocava in Serie D nella Tevere Roma. Ce l’aveva portato Walter Crociani, che lo aveva visto dominare a livello giovanile nel torneo di Viareggio e lo aveva sempre tenuto d’occhio”.

Nel sito se ne può leggere la carriera, e infine:
“Il meglio di Fabio Enzo, insomma, se l’è goduto la Roma, non solo in campo. Benvoluto da tutti i compagni, era il compagno di stanza di Fabio Capello, si fermava a parlare di cinema e calcio con Pier Paolo Pasolini fino alle 3 di notte, si divertiva a cantare “Bandiera rossa” quando veniva aggregato alla “De Martino” per amichevoli organizzate da un funzionario della Democrazia Cristiana.
È sempre rimasto romanista e fino a pochi anni fa ogni tanto prendeva la macchina da solo e percorreva i quasi 600 chilometri che separano Cavallino Treporti dallo Stadio Olimpico, e altrettanti al ritorno, solo per venire allo Stadio Olimpico a tifare per la Roma”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.