11.9 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Fa troppo caldo, in artico +20° sulla media, cosa sta succedendo?

HomeNotizie NazionaliFa troppo caldo, in artico +20° sulla media, cosa sta succedendo?
la notizia dopo la pubblicità

caldo-vecchia-ns

La temperatura dell’aria nell’Artico a ottobre e novembre è più alta della media di 20 gradi, quella dell’acqua di 4 gradi. L’allarme viene da due istituti di ricerca, la Rutgers University degli Stati Uniti e l’Istituto Meteorologico Danese, citati dal quotidiano britannico Guardian.
Secondo i ricercatori, la causa di queste temperature fuori dalla norma è il riscaldamento globale.

“Ha fatto più caldo di circa 20 gradi del normale sulla maggior parte dell’Oceano Artico, insieme ad un freddo anomalo dello stesso livello nell’Asia centrosettentrionale – ha detto la professoressa Jennifer Francis della Rutgers University -. Questo non ha precedenti per novembre”.

Qui da noi? Scusi, si è accorta che fa troppo caldo? “Sì, ma è tanto umido, dev’essere lo scirocco”. “Sì, ma a me va bene, si risparmia di riscaldamento”. “Non è normale, quando il caldo è anomalo si ha paura per i terremoti…”.
Hanno ragione tutte e tre le signore. Venezia è attanagliata da un’umidità soffocante da domenica a causa di un’alta pressione soffocante che ha mostrato anche qualche sprazzo di sole. Condizione che ha portato qualche temerario a girare in maniche corte come fosse estate.

Dopo El Nino, la Nina: caldo anomalo che non è una sensazione solo percepita dato che a Napoli, sul lungomare Caracciolo, c’è chi si concede ancora bagni e qualche tuffo. Sulla spiaggia della rotonda Diaz, utilizzata normalmente in questi periodi dai residenti della zona per far sgambare i cani, c’erano in questi giorni anche una decine di persone a prendere il sole e tra loro chi, i più audaci, si è concesso qualche bracciata nello specchio d’acqua antistante il Castel dell’Ovo.

Donald Trump a sole due settimane dall’Election Day ha fatto dietro front in tema di clima globale ed ha aperto sul fronte della lotta ai cambiamenti climatici, assicurando che affronterà il ritiro o meno degli Usa dall’accordo di Parigi senza pregiudizi. Una posizione decisamente più ‘morbida’ rispetto a quella assunta nel corso della campagna elettorale che prevedeva l’addio degli Usa senza se e senza ma all’intesa raggiunta in seno alle Nazioni Unite.
Che si sia anche lui ravveduto, magari grazie a qualche consigliere, davanti ai dati inconfutabili sul surriscaldamento del pianeta?

A ottobre la temperatura è stata nettamente più alta rispetto alla media. Stando alla Noaa, l’agenzia statunitense per la meteorologia, il mese scorso è stato il terzo ottobre più caldo sulla Terra dal 1880, cioè da quando si ha disponibilità di dati, con la temperatura globale che si è attestata a 0,73 gradi centigradi sopra la media del XX secolo. Il termometro ha registrato 0,26 gradi in meno dell’ottobre 2015, che detiene il record assoluto, ma si parla dell’anno scorso, quindi comunque indice di una tendenza.

La tendenza al progressivo riscaldamento terrestre è infatti ben presente, come conferma il primato stabilito dai primi dieci mesi del 2016, con una temperatura globale superiore di 0,97 gradi alla media rispetto al +0,87 dei primi dieci mesi del 2015. “A due mesi dalla fine dell’anno – dichiara la Noaa – il 2016 è sulla buona strada per essere uno degli anni più caldi, se non il più caldo in assoluto”.

Il record di caldo del 2016, che verrebbe dopo quelli di 2014 e 2015, è già stato preannunciato anche dalla Nasa e dall’Organizzazione meteorologica mondiale dell’Onu.

Paolo Pradolin

24/11/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...