29.3 C
Venezia
lunedì 26 Luglio 2021

Emergenza Covid: Rischio Criminalità per Imprese. Webinar

HomeAppuntamentoEmergenza Covid: Rischio Criminalità per Imprese. Webinar

Emergenza Covid: Rischio Criminalità per Imprese. Webinar venerdì 30 aprile per l’ottava Giornata della Legalità. Intervengono il prefetto, il questore, il comandante della Guardia di finanza e dei Carabinieri.

Le conseguenze delle chiusure e delle misure di contenimento sull’economia del terziario (commercio, turismo e servizi) stanno creando sofferenza per imprese e imprenditori: usura, cessioni di aziende “forzate” o indotte…
Cosa sta accadendo sul territorio, nelle città e nelle località turistiche della Città Metropolitana di Venezia e della provincia di Rovigo? Come e quanto può essere efficace la collaborazione tra associazioni di categoria, forze dell’ordine, istituzioni come la Camera di commercio ed enti locali per contrastare la diffusione di fenomeni illeciti ?
Per dare una risposta a queste domande, venerdì 30 aprile, dalle ore 10:30 alle 12, è in programma un webinar in videoconferenza sui canali social Facebook e You Tube di Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia Rovigoper l’edizione 2021 della Giornata della legalità, che segue, come di consueto, l’evento confederale nazionale, “Legalità ci piace!” tenutosi qualche giorno fa.

“Quest’anno – spiega il presidente di Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia, Massimo Zanon – cogliamo lo spunto del tema nazionale, l’usura, come sintomo di ben più gravi fenomeni criminosi e criminogeni che stanno colpendo un tessuto economico che conoscevamo come sano, ma pur sempre fragile e che è stato ulteriormente indebolito proprio dalle diverse misure e restrizioni anti covid”.
“E’ però importante che le imprese, in particolare quelle del terziario, le più colpite dalle chiusure forzate, sappiano che non sono sole e non devono isolarsi!- aggiunge Zanon – Proprio le associazioni come Confcommercio, anche grazie al consorzio Fidi & Turismo Veneto, operano a fianco delle istituzioni e delle forze dell’ordine per prevenire e affiancarle nel cammino, così da non cadere nelle mani della criminalità: si può fare molto insieme e oggi siamo qui per conoscere la gravità del rischio, ma anche per sapere come si può prevenire e come se ne può uscire.”

Oltre al presidente Zanon, all’evento interverranno:

– il prefetto di Venezia, Vittorio Zappalorto;
– il questore di Venezia, Maurizio Masciopinto;
– il comandante regionale della Guardia di Finanza, gen. Giovanni Mainolfi;
– il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Mosè De Luchi.

Modera: Francesco Antonich, vicedirettore di Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia Rovigo e direttore Area Legislativa e Rapporti con la Pubblica Amministrazione.

L’evento è pubblico, aperto a tutti gli associati, ai sindaci e agli assessori al Commercio, Turismo e Attività Produttive dei comuni del veneziano, alle rappresentanze datoriali e dei lavoratori, alla stampa.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.