11.1 C
Venezia
sabato 23 Gennaio 2021

Come eliminare telefonate di pubblicità: iscriversi al Registro delle Opposizioni

Home vivere meglio Come eliminare telefonate di pubblicità: iscriversi al Registro delle Opposizioni
sponsor

sponsor

Come eliminare le telefonate di pubblicità invasiva? (Invasiva per dire poco, in molti direbbero ostile e molesta). E’ un problema di non facile soluzione, visto come è agguerrita la controparte (le aziende di telemarketing).

commercial

Iscriversi al Registro delle Opposizioni era considerato un buon sistema per limitare il traffico pubblicitario, anche se fino ad oggi pareva non risolvere il problema in maniera definitiva.
Le telefonate per pubblicità, fino ad oggi, continuavano ad arrivare, come possono confermare in molti, anche dopo l’adesione al suddetto registro, ma ora le cose auspicabilmente cambieranno.

Il Registro delle Opposizioni diventa operativo in tutte le sue forme previste ora, nel 2019, e diventa esecutivo per Legge, pertanto solo da quest’anno si potrà verificarne davvero il suo funzionamento effettivo.

Tecnicamente il provvedimento si chiama: “Nuove disposizioni in materia di iscrizione e funzionamento del registro delle opposizioni e istituzione di prefissi nazionali per le chiamate telefoniche a scopo statistico, promozionale e di ricerche di mercato”.

E’ quello che contiene le disposizioni – come spiega Adico, Associazione Difesa Consumatori di Mestre – in materia di telemarketing che consentiranno, tra l’altro, agli utenti di iscrivere il proprio numero di telefono al Registro delle Opposizioni e introdurranno ben presto due prefissi anti-scocciatori: i codici, precisi e riconoscibili, saranno individuati dall’Autorità delle comunicazioni, entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge, e caratterizzeranno da un lato le chiamate a finalità statistica o di ricerca, dall’altro le televendite consentendo liberamente all’utente di rispondere o meno.

Eliminare le telefonate di pubblicità invasiva diventerà quindi possibile attraverso l’adesione al suddetto Registro. Inoltre, attraverso l’identificazione dei numeri in arrivo, si potrà decidere se rispondere o meno alla telefonata dato che i soggetti che fanno marketing telefonico avranno obbligo tutti di dotarsi dello stesso prefisso prima del numero.

Il Registro delle Opposizioni diventerà esecutivo presto: la nuova legge sarà definitivamente operativa a seguito dell’emanazione del Regolamento attuativo che provvederà ad aggiornare il d.P.R. n. 178/2010 e a definire le modalità tecniche di iscrizione degli abbonati al nuovo Registro e gli obblighi di consultazione degli operatori di telemarketing.

Tutti gli utenti che ne hanno intenzione possono iscrivere il proprio numero telefonico nel “Registro pubblico delle opposizioni” (R.P.O.), istituito dal d.P.R. 178/2010. La legge, infatti, stabilisce che l’iscrizione al registro è aperta a tutti gli interessati che vogliano opporsi al trattamento delle proprie numerazioni telefoniche effettuato mediante operatore con l’impiego del telefono per fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita, ovvero per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Nel registro saranno comunque inserite anche le numerazioni fisse non pubblicate negli elenchi di abbonati, che gli operatori saranno tenuti a fornire al gestore del registro con la stessa periodicità di aggiornamento prevista per la base di dati unica.

Inoltre, il 19 gennaio 2019 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.P.R. n. 149/2018, Regolamento recante modifiche al d.P.R. 7 settembre 2010, n. 178, in materia di Registro pubblico delle opposizioni, con riguardo all’impiego della posta cartacea.

Tale decreto equipara il trattamento per finalità di marketing degli indirizzi postali presenti negli elenchi telefonici pubblici a quello delle relative numerazioni, pertanto in assenza di opposizione sono consentiti i contatti pubblicitari tramite telefono o posta cartacea.

Per l’effetto, con l’iscrizione al Registro per la posta cartacea si vieterà agli operatori di telemarketing di inviare pubblicità al proprio indirizzo postale presente negli elenchi telefonici. Il trattamento degli indirizzi postali per fini commerciali rimarrà valido solo se gli operatori hanno raccolto apposito consenso dell’interessato, secondo la normativa vigente sulla privacy e in particolare del Regolamento (UE) 2016/679.

Entro tre mesi dall’entrata in vigore del provvedimento è prevista la realizzazione tecnica e l’attivazione del Registro esteso alla posta cartacea, che permetterà agli utenti di opporsi anche all’invio della pubblicità agli indirizzi postali presenti negli elenchi telefonici.

Quando servizio sarà disponibile, gli utenti in possesso di un numero “pubblico”, ovvero presente negli elenchi telefonici pubblici, potranno iscriversi al Registro e opporsi così sia alle chiamate di telemarketing sia alla pubblicità cartacea. Coloro che risultano già iscritti al servizio, invece, potranno aggiornare la propria iscrizione ed estendere l’opposizione già espressa anche alla posta cartacea.

Registro delle opposizioni: iscrizione e revoca

Ciascun abbonato può chiedere al gestore che la numerazione della quale è intestatario, o il corrispondente indirizzo postale, siano iscritti gratuitamente nel Registro. Per l’iscrizione, anche contemporaneamente per tutte le utente telefoniche (fisse e mobili) loro intestante e per l’indirizzo postale, gli interessati dovranno inoltrare specifica richiesta, anche per via telematica o telefonica.

Gli interessati iscritti al registro, le cui numerazioni e indirizzi siano o meno riportate negli elenchi di abbonati, potranno inoltre aggiornare o modificare i propri dati oppure revocare in ogni momento, anche per periodi di tempo definiti, la propria opposizione nei confronti di uno o più soggetti, anche per via telematica o telefonica.

Le modalità per l’iscrizione al registro, l’aggiornamento o la revoca dei propri dati, sono diverse:

– web, sul sito internet del Registro delle Opposizioni;

– telefono, tramite il call center dedicato al numero verde 800.265.265 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00);

– email, all’indirizzo abbonati.rpo@fub.it;

– raccomandata, all’indirizzo “Gestore del Registro Pubblico delle Opposizione – ABBONATI”, Ufficio Roma Nomentano, Casella Postale 7211, 00162 Roma (RM).

Per le diverse richieste (iscrizione/aggiornamento/revoca) e in base alla modalità prescelta, sarà necessario compilare i moduli telematici o stampabili sul sito internet del Registro delle Opposizioni e le apposite istruzioni ivi indicate.

Effetti dell’iscrizione al registro delle opposizioni

In materia di telemarketing via telefono, la legge 5/2018 prevede che con l’iscrizione al registro si intenderanno automaticamente revocati tutti i consensi precedentemente espressi, con qualsiasi forma o mezzo e a qualsiasi soggetto, autorizzativi del trattamento delle proprie numerazioni telefoniche fisse o mobili.

Sono, tuttavia, fatti salvi i consensi prestati nell’ambito di specifici rapporti contrattuali in essere, ovvero cessati da non più di trenta giorni, aventi a oggetto la fornitura di beni o servizi, per i quali è comunque assicurata, con procedure semplificate, la facoltà di revoca. Sarà valido, invece, il consenso al trattamento dei dati personali prestato dall’interessato successivamente all’iscrizione nel registro.

Inoltre, dalla data di entrata in vigore della legge saranno vietati, con qualsiasi forma o mezzo, la comunicazione a terzi, il trasferimento e la diffusione di dati personali degli interessati iscritti al registro, da parte del titolare del trattamento, per fini di pubblicità o di vendita per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale non riferibili alle attività, ai prodotti o ai servizi offerti dal titolare del trattamento.

Il titolare del trattamento, in caso di cessione a terzi dei dati relativi alle numerazioni telefoniche, dovrà comunicare agli interessati gli estremi identificativi del soggetto a cui i medesimi dati sono trasferiti.

In caso di violazione scatteranno sanzioni che potranno comportare anche la sospensione o la revoca dell’autorizzazione all’attività di telemarketing.

(Da Adico Mestre)

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...
commercial

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...
sponsor

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...
commercial

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Nuovo Dpcm voce per voce. Zone gialle, arancione, rosse: cosa si può e non si può fare

Nuovo Dpcm voce per voce. E' aperta la scuola? Posso muovermi da casa? Il nuovo Dpcm, ovvero: cosa è consentito e cosa è vietato nell'Italia divisa...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.