8.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

Donald Trump ha vinto elezioni Usa. Borse americane giù

HomeMondoDonald Trump ha vinto elezioni Usa. Borse americane giù
la notizia dopo la pubblicità

Donald Trump ha vinto elezioni Usa. Borse americane giù

Donald Trump ha vinto. Le elezioni Usa sono state vinte dall’imprenditore miliardario americano che ha battuto Hillary Clinton con margine addirittura inaspettato.
La vittoria di Trump si è concretizzata lentamente nel corso della notte ed è stata chiara quando è arrivata la notizia del trionfo nel Wisconsin. Subito dopo è stata la volta della vittoria in Iowa. Infine è arrivata la notizia del trionfo in Georgia. I numeri hanno cominciato così a contraddire l’entusiasmo dello staff di Hillary al momento dell’apertura delle urne.

La vittoria di Trump a queste elezioni Usa non è ancora ufficializzata, mancano ancora di alcuni Stati, ma dalle proiezioni si può intuire che il tycoon ha vinto con margine più ampio di quanto inizialmente dettava l’incertezza.

Donald Trump, nel momento in cui scriviamo, è avanti di oltre di un milione di consensi nel voto popolare rispetto a Hillary Clinton. Lo riferisce la Cnn. La stessa battaglia sui “Grandi elettori” si è conclusa con svantaggio più ampio di quanto si pensasse nei confronti della Clinton, al punto che, come diciamo, la vittoria per trump pare certa nonostante lo spoglio non sia concluso.

Donald Trump ha vinto cominciando ad assaporare la sua notte trionfale nell’importante stato della Florida. Il risultato ha consegnato al tycoon 29 grandi elettori, facendolo salire a 213 sui 270 necessari per vincere la Casa Bianca. Nelle ore successive si sono delineati anche altri importanti ‘swing state’. Trump si è aggiudicato anche l’Ohio (18 grandi elettori) e il North Carolina (15).
Dal canto suo Hillary Clinton ha conquistato la Virginia (13) e il Colorado (9) per un totale, in quel momento di 131 grandi elettori.

Trump, secondo i dati provvisori della Cnn, è in vantaggio su Hillary Clinton anche in Michigan e Wisconsin, altri due Stati in bilico che però i sondaggi davano con un trend favorevole ai democratici.

Anche guardando al voto popolare (ovvero a quello degli elettori e quindi non al conteggio dei grandi elettori), Trump è in vantaggio su Hillary Clinton, secondo una proiezione della Cnn con 46% dei voti scrutinati: Trump conduce con il 48,9%, mentre Clinton si ferma al 47% a livello nazionale.

Il presidente Barack Obama ha intanto mandato un video messaggio: “Non importa cosa accadrà, il sole sorgerà al mattino e l’America rimarrà ancora la più grande nazione al mondo”, ha detto esortando gli americani a rimanere uniti, qualunque siano i risultati delle elezioni presidenziali.

Un boato di euforia è esploso nella ballroom dell’Hilton di New York quando i media Usa hanno attribuito a Donald Trump l’Ohio e la North Carolina, due degli Stati in bilico cruciali. L’Ohio è noto per essere tradizionalmente ‘lo Stato che sceglie i presidenti’.

Un altro clima si respira tra i sostenitori di Hillary Clinton al Javits Center di Manhattan, a poche centinaia di metri, in attesa dei risultati della maratona elettorale e alla luce degli ultimi dati. “Sono preoccupato e non capisco. Non capisco come Trump possa avere una chance di diventare presidente degli Stati Uniti. E’ un pessimo businessman”, dice uno di loro.

Intanto Wall Street continua ad accentuare le perdite. I future sullo S&P 500 sono arrivati a perdere il 4%, il Dow Jones perde 625 punti, oltre il 3%.

E nervosismo si respira anche in Messico di fronte alla possibilità di un Donald Trump presidente degli Stati Uniti. “I risultati non sono chiusi ed è difficile dire chi vincerà ma finora è stata una giornata di cattive notizie per Hillary Clinton e di buone notizie invece per Trump”, ha sottolineato la rete Televisa. Il peso messicano perde oltre il 10% contro il dollaro.

Mario Nascimbeni

09/11/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Lettere

In merito alla "lettera al giornale":  “Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....