COMMENTA QUESTO FATTO
 

Donald Trump ha vinto elezioni Usa. Borse americane giù

Donald Trump ha vinto. Le elezioni Usa sono state vinte dall’imprenditore miliardario americano che ha battuto Hillary Clinton con margine addirittura inaspettato.
La vittoria di Trump si è concretizzata lentamente nel corso della notte ed è stata chiara quando è arrivata la notizia del trionfo nel Wisconsin. Subito dopo è stata la volta della vittoria in Iowa. Infine è arrivata la notizia del trionfo in Georgia. I numeri hanno cominciato così a contraddire l’entusiasmo dello staff di Hillary al momento dell’apertura delle urne.

La vittoria di Trump a queste elezioni Usa non è ancora ufficializzata, mancano ancora di alcuni Stati, ma dalle proiezioni si può intuire che il tycoon ha vinto con margine più ampio di quanto inizialmente dettava l’incertezza.

Donald Trump, nel momento in cui scriviamo, è avanti di oltre di un milione di consensi nel voto popolare rispetto a Hillary Clinton. Lo riferisce la Cnn. La stessa battaglia sui “Grandi elettori” si è conclusa con svantaggio più ampio di quanto si pensasse nei confronti della Clinton, al punto che, come diciamo, la vittoria per trump pare certa nonostante lo spoglio non sia concluso.

Donald Trump ha vinto cominciando ad assaporare la sua notte trionfale nell’importante stato della Florida. Il risultato ha consegnato al tycoon 29 grandi elettori, facendolo salire a 213 sui 270 necessari per vincere la Casa Bianca. Nelle ore successive si sono delineati anche altri importanti ‘swing state’. Trump si è aggiudicato anche l’Ohio (18 grandi elettori) e il North Carolina (15).
Dal canto suo Hillary Clinton ha conquistato la Virginia (13) e il Colorado (9) per un totale, in quel momento di 131 grandi elettori.

Trump, secondo i dati provvisori della Cnn, è in vantaggio su Hillary Clinton anche in Michigan e Wisconsin, altri due Stati in bilico che però i sondaggi davano con un trend favorevole ai democratici.

Anche guardando al voto popolare (ovvero a quello degli elettori e quindi non al conteggio dei grandi elettori), Trump è in vantaggio su Hillary Clinton, secondo una proiezione della Cnn con 46% dei voti scrutinati: Trump conduce con il 48,9%, mentre Clinton si ferma al 47% a livello nazionale.

Il presidente Barack Obama ha intanto mandato un video messaggio: “Non importa cosa accadrà, il sole sorgerà al mattino e l’America rimarrà ancora la più grande nazione al mondo”, ha detto esortando gli americani a rimanere uniti, qualunque siano i risultati delle elezioni presidenziali.

Un boato di euforia è esploso nella ballroom dell’Hilton di New York quando i media Usa hanno attribuito a Donald Trump l’Ohio e la North Carolina, due degli Stati in bilico cruciali. L’Ohio è noto per essere tradizionalmente ‘lo Stato che sceglie i presidenti’.

Un altro clima si respira tra i sostenitori di Hillary Clinton al Javits Center di Manhattan, a poche centinaia di metri, in attesa dei risultati della maratona elettorale e alla luce degli ultimi dati. “Sono preoccupato e non capisco. Non capisco come Trump possa avere una chance di diventare presidente degli Stati Uniti. E’ un pessimo businessman”, dice uno di loro.

Intanto Wall Street continua ad accentuare le perdite. I future sullo S&P 500 sono arrivati a perdere il 4%, il Dow Jones perde 625 punti, oltre il 3%.

E nervosismo si respira anche in Messico di fronte alla possibilità di un Donald Trump presidente degli Stati Uniti. “I risultati non sono chiusi ed è difficile dire chi vincerà ma finora è stata una giornata di cattive notizie per Hillary Clinton e di buone notizie invece per Trump”, ha sottolineato la rete Televisa. Il peso messicano perde oltre il 10% contro il dollaro.

Mario Nascimbeni

09/11/2016

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here