Domenica Vogalonga a Venezia, una festa della città

ultimo aggiornamento: 20/05/2015 ore 18:14

264

domenica vogalonga a venezia

Già mille le iscrizioni alla 41esima edizione della Vogalonga, che si terrà domenica prossima in laguna. Trenta chilometri da percorrere tra i canali e le isole della laguna, fino all’arrivo a Punta della Dogana e kajak, canoe ed altre imbarcazioni tipiche, sono pronte.
Per le iscrizioni ci si può rivolgere al Comitato organizzatore, situato nella sede provvisoria della Pescheria, ma si sa che le società remiere saranno le ultime ad iscriversi.
In acqua ci saranno sicuramente la “disdotona” della Querini (la più grande gondola del mondo in tre parti smontabili, costruita dal maestro Nino Giuponi), la “quatordesona” della Voga Veneta Mestre, le ammiraglie delle società veneziane e della terraferma e le “jole” e le canoe che l’ordinanza del Comune voleva vietare a Rialto.
L’anno scorso avevano partecipato 8mila vogatori e 2mila imbarcazioni, per una festa veneziana che si tiene ogni anno dal 1975, fondata a metà degli anni Settanta da un gruppo di amici. A guidare il «clan», i Rosa Salva, Antonio e il figlio Lallo, assieme ad Antonio Jr., mantengono viva la tradizione e il comitato.

In occasione della Vogalonga, l’autorità comunale ha diramato il regolamento per lo svolgimento della manifestazione:
In occasione della 41. edizione della Vogalonga, che si svolgerà domenica 24 maggio a Venezia, con partenza dal Bacino San Marco e arrivo in Canal Grande in prossimità di Punta della Dogana, la Direzione comunale alle Tradizioni, di concerto con quella alla Mobilità e Traffico, ha emanato, come di consueto, l’ordinanza che regola il traffico acqueo in quell’occasione.
In particolare, non sarà consentita la circolazione di mezzi a motore e a vela nel Canal Grande di Murano dalle ore 10 alle 14 e lungo il Canale di Cannaregio e il Canal Grande fino a Punta della Dogana dalle ore 10 alle 15.
Nelle stesse fasce orarie sarà sospeso anche il servizio di trasporto pubblico Actv, i cui mezzi potranno arrivare fino alla stazione ferroviaria di Santa Lucia e compiere poi l’inversione di rotta nel tratto di canale compreso tra San Simeon Grande e Riva di Biasio. In Canale di Cannaregio e in Canal Grande, nel tratto tra le fermate ACTV di Riva di Biasio e Calle Vallaresso, il servizio pubblico di linea dovrà tenere velocità di navigazione ridotta o addirittura sostare brevemente, se necessario, tra le ore 8 e le 9, per permettere ai partecipanti di raggiungere Bacino San Marco. Le uniche imbarcazioni esenti da tali disposizioni sono quelle degli organizzatori, del servizio di soccorso e di vigilanza.
Per quanto riguarda soste e ormeggi, dalle ore 9 alle 15 saranno vietati lungo le fondamente del Canale di Cannaregio, tranne i concessionario di spazi o specchi acquei; devono comunque essere lasciate temporaneamente libere le sponde sotto le arcate laterali del Ponte dei Tre Archi.
Infine, potranno stazionare in Canal Grande, in prossimità di Fondamenta della Dogana, il pontone modulare utilizzato per le premiazioni e il pontoncino che serve per la segnalazione e la delimitazione della linea d’arrivo. Di conseguenza, dalle ore 9 di sabato 23 maggio alle ore 24 di domenica 24 maggio, vengono temporaneamente sospese le occupazioni di spazio acqueo lungo la Fondamenta della Dogana, tra l’approdo sussidiario Actv e Campo della Salute. Allo speaker e ai cronometristi viene invece riservato il pontone della fermata Actv “Salute”.


Redazione

19/05/2015

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here