Disegni e incisioni di Gino Cortelazzo alla Fondazione Giorgio Cini

L’Istituto di Storia dell’Arte riceve in dono dal figlio Guido Maria Cortelazzo un corpus di 264 disegni e 122 stampe dello scultore atestino.

ultima modifica: 24/06/2019 ore 11:12

49

 Disegni e incisioni di Gino Cortelazzo alla Fondazione Giorgio Cini

L’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Giorgio Cini annuncia una nuova importante acquisizione: un corpus di 264 disegni e 122 stampe dello scultore atestino Gino Cortelazzo (Este, 1927-1985), annoverabile tra le personalità artistiche più interessanti e sperimentali della scultura italiana della seconda metà del ‘900.

La Fondazione Giorgio Cini ribadisce il suo ruolo di laboratorio e custode di testimonianze della grafica novecentesca italiana, in piena sintonia con gli orientamenti originari dell’Istituto di Storia dell’Arte.

(foto: Gino Cortelazzo nel suo studio di Este con la scultura L’Unico, nata dalle riflessioni sull’opera del filosofo Max Stirner)

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ nuovo virus cinese 'Coronavirus' ceppo della Sars: ultimi aggiornamenti
➔ "Bomba Day" a Marghera: evacuazione domenica 2 febbraio per migliaia di cittadini. Tutte le informazioni

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here