25.2 C
Venezia
venerdì 25 Giugno 2021

lettere. Dimissioni da Forza Nuova Venezia

HomeLetterelettere. Dimissioni da Forza Nuova Venezia

lettere. Dimissioni da Forza Nuova Venezia

Lasciamo con profonda amarezza, dopo lunga e ponderata riflessione, il Movimento per il quale abbiamo profuso, in tutti questi anni, tutti i nostri sforzi e le nostre speranze, mettendo a repentaglio affetti, lavoro ed anche integrità fisica, nella certezza che Forza Nuova Venezia fosse lo strumento per innescare il cambiamento e la volontà di rivalsa negli italiani; ma a seguito dell’emersione di insanabili contrasti per visioni divergenti sulla scelta degli uomini e delle funzioni, ed alla complessiva cecità politica e progettuale che il nuovo corso porta con sè, abbiamo deciso di continuare la battaglia politica sempre fedeli alla nostra militanza nel campo nazionale e sociale, consci che un partito è uno strumento per giungere all’obiettivo e non il fine ultimo della lotta.

Sebastiano Sartori
Alessandra Guarinoni

09/10/2016

Condividi la notizia, potrebbe interessare:

Data prima pubblicazione della notizia:

4 persone hanno commentato

  1. E Sartori, precisiamolo, non è mai stato dirigente Veneto con potestà decisionali, ma i dirigenti titolari del Veneto sono altri, tra cui i coordinatori provinciali e regionali, unici e massimi responsabili gerarchici e con autorità decisionale propria.

  2. Risulta troppo divertente, ed anche penoso, chi scrive un comunicato e lo pubblica sulla sue diverse pagine e siti che gestisce, facendo credere che siano di enti o gestite da altri soggetti con “riceviamo e pubblichiamo”! E’ lui stesso, il professore, che scrive-riceve-pubblica sui suoi siti! O inviando comunicati al mondo in delirio di onnipotenza.
    E la compare lo replica negli altri falsi profili.
    Ma che importa poi alla gente se uno esce da un movimento?
    Annunci divenuti triste moda, e tipici di soggetti mediocri e vendicativi in cerca del loro quarto d’ora di notorietà. Tutto quanto fatto anche di positivo fatto viene ora vanificato. Prosegua pure a pubblicare i suoi deliri: tradire la fiducia e gli affetti, lo qualifica qual’è e si disonora da solo.
    I comandanti e dirigenti di FN sono altri e di ben diversa sostanza e spessore del professore. Auto-finito, perché chi non sa obbedire non sa neppure comandare.

    • Buongiorno Alessandro, vorremmo solo precisare che siamo parte indipendente come giornale. La presente lettera ci è giunta (come molte altre) per la pubblicazione nello spazio riservato ai lettori come “lettere al giornale”. Cordialmente,
      Mauro

  3. Ma chissenefrega se due escono da un movimento? Ma chi si credono di essere questi due qua? Sartori poi che si erge a martire ed eroe? Ma de che?
    Ora i centri sociali faranno gran festa che non ha più neppure copertura politica

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor