lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Digos Venezia, cambio della guardia. Si insedia Dott. Carlo Ferretti

HomeSicurezzaDigos Venezia, cambio della guardia. Si insedia Dott. Carlo Ferretti

Lunedì 11 gennaio ha assunto servizio, presso gli uffici della Questura di Venezia, il nuovo dirigente della DIGOS, Dott. Carlo Ferretti, prendendo il testimone del Dott. Daniele Calenda che, dopo oltre cinque anni alla guida della DIGOS lagunare, va ad assumere un incarico a Roma, presso la Direzione Centrale Polizia di Prevenzione, come Direttore della III Divisione – Terrorismo ed eversione di estrema destra.
Il Dott. Ferretti, Primo Dirigente della Polizia di Stato, romano, classe 1971, è entrato in Polizia nel 1989 con il VI corso di formazione presso l’Istituto Superiore di Polizia.
Nella sua carriera di funzionario ha ricoperto diversi incarichi in varie sedi di servizio, tra cui la Questura di Prato dal 1994 al 2001 (dove ha diretto le Volanti e l’Ufficio immigrazione), il Centro Operativo della Direzione Investigativa Antimafia di Padova dal 2001 al 2012 e, dal 2012 al 2018, la Questura di Padova, svolgendo gli incarichi di funzionario e dirigente facente funzioni della Divisione Polizia Amministrativa, dirigente delle Volanti e dirigente della DIGOS.
A seguito della

variegata esperienza maturata nei diversi ruoli e contesti descritti, nel 2018 viene promosso a Primo Dirigente della Polizia di Stato e passa alla direzione della DIGOS di Trieste.
La direzione della DIGOS di Venezia rappresenta quindi la prosecuzione di un percorso professionale che il Dott. Ferretti sta intraprendendo ormai da diversi anni e che costituisce certamente un valore aggiunto per il delicato contesto operativo veneziano.
A lui vanno i migliori auguri di buon lavoro da parte del Questore di Venezia e dei colleghi.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

“L’attuale modello economico è basato sull’assembramento: la IV ondata ve la siete cercata”. Lettere

"Nessuno ha mai controllato il rispetto delle regole negli alberghi di Venezia"

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...