venerdì 28 Gennaio 2022
3.9 C
Venezia

Diamo un futuro alla Scuola Calvi

HomeScuolaDiamo un futuro alla Scuola Calvi

La decisione della chiusura della sezione alla Calvi lascia tanta amarezza e ci interroga sul futuro del territorio
In questo modo via Garibaldi lentamente perderà la scuola, e chissà quali altre conseguenze potrà portare tale scelta anche sul profilo della residenzialità , oltre al disagio per tante famiglie.
“ In un momento in cui c’era la possibilità di utilizzare i fondi europei per portare delle importanti trasformazioni, l’introduzione con orario flessibile di laboratori didattici in collaborazione con artigiani del luogo ( carpentieri, bocaleri, mosaico) o scuole di vicinato – continua la Consigliera Baldan – La Municipalità di Venezia nel mese di marzo si era espressa in questi termini cercando di collaborare per salvare la classe “.

È evidente che per salvare una scuola sono necessari i contributi di tutte le componenti : politica, amministrazione scolastica , dirigenza , corpo docente , genitori. Un grande lavoro in sinergia di idee, progetti, e soprattutto passione che bisogna alimentare – Dichiarano le consigliere.
Ora resta solo la grande amarezza di una sconfitta soprattutto nei confronti di quei ragazzi che fino alla fine hanno creduto di frequentare la scuola Calvi.

Dobbiamo però impegnarci fin da subito perché nei futuri anni la scuola non chiuda , bisogna che tutte le istituzioni a partire dal Comune (ma non solo) si siedano attorno ad un tavolo il prima possibile per garantire la sopravvivenza e lo sviluppo di questo plesso .

Alberta Baldan
Consigliera di Municipalità PD

Monica Sambo
Capogruppo PD

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

A Venezia barche solidali (e molti taxi) contro l’obbligo di GP a bordo

A Venezia le barche solidali trasportano gli isolani che non possono salire sui mezzi pubblici. “Aiutiamoci”, e una barca solidale parte dalla Palanca alla Giudecca e attraversa il Canale. Il porto sono le Zattere e i viaggiatori sono persone non vaccinate...