venerdì 21 Gennaio 2022
1 C
Venezia

Decoro urbano, l’appello del sindaco Mauro Armelao: “Amate e rispettate la nostra città”

HomeChioggiaDecoro urbano, l'appello del sindaco Mauro Armelao: "Amate e rispettate la nostra città"

È da tempo che si riscontra una presenza costante di deiezioni canine su marciapiedi, calli, portici, strade e giardini pubblici del territorio clodiense. Purtroppo, la cattiva abitudine di alcuni proprietari di cani di non raccogliere le deiezioni dei propri amici a quattro zampe, è difficile da vincere. L’appello è, quindi, per un maggiore rispetto degli spazi comuni, dei vicini di casa, degli altri cittadini e degli ospiti della città. A partire da oggi saranno messi in campo maggiori controlli.

«Amare la propria città vuol dire anche tenerla pulita – è l’appello del sindaco di Chioggia Mauro Armelao – recentemente ho ricevuto varie segnalazioni fotografiche di marciapiedi costellati di escrementi di cane, che costringono gli utenti della strada, che sono, ad esempio, anche persone con disabilità in sedia a rotelle oppure genitori con passeggini, a continui slalom per non calpestarli, con il fastidio che ne comporta. È già stata contattata Veritas, a cui ho chiesto una pulizia particolare del fenomeno, soprattutto in viale Trieste e via Cristoforo Colombo a Sottomarina, come lungo Riva Vena ed in molte calli del centro storico, anche se a pulire dovrebbero essere i proprietari dei cani. Ho chiesto, inoltre, di aumentare già da oggi i servizi di controllo e contrasto a questo fenomeno di maleducazione. Ma il mio invito – conclude il sindaco Armelao – è soprattutto rivolto ai proprietari: gli animali sono amici incredibili, ma è necessario prendersene cura in ogni aspetto, avendo in passeggiata con sé paletta e sacchetti per raccogliere le deiezioni. Chiedo solo di amare e rispettare la nostra stupenda città».

«La pulizia è il primo presupposto del decoro – aggiunge l’assessore al Decoro urbano Massimiliano Tiozzo Caenazzo – ed è anche a partire dall’attenzione alle piccole cose che possiamo ottenere dei risultati concreti. La stragrande maggioranza dei proprietari di cani sono attenti ed educati, ma è giusto sollecitare il senso civico di tutti e cercare di aumentare i controlli».

Chi non raccoglie gli escrementi del proprio cane rischia una multa di 200 euro.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Regione
Notizie dalla Regione. Per contattare la redazione scrivere a: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...