Da sabato 8 agosto in vigore le nuove norme del Codice della Strada

ultima modifica: 07/11/2019 ore 09:54

87

[06/08] La sicurezza pubblica è anche sicurezza
nella circolazione stradale.
Sabato 8 agosto entrano in vigore le nuove norme del
Codice della strada introdotte con la legge n. 84 del
15 luglio 2009
.


La Polizia municipale del Comune di Venezia
–Area operativa della Terraferma -
ha descritto le innovazioni legislative introdotte
dalla riforma allo scopo di informare i cittadini sulle variazioni,
che vengono qui di seguito riportate.

 Modifica articolo 20 codice della strada:

E’ stato assegnato al sindaco (per le strade urbane) e al Prefetto
(per le strade extraurbane e in ogni caso di problemi di sicurezza pubblica),
il nuovo potere di ordinare l’immediato sgombero di occupazioni abusive di strade
con spese a carico del trasgressore. Se l’occupazione è a fini commerciali
viene ordinata la chiusura dell’esercizio commerciale o di somministrazione
alimenti e bevande fino allo sgombero delle occupazioni abusive e al pagamento
delle spese eventuali e comunque per almeno cinque giorni.
Il verbale di violazione andrà  trasmesso anche alla Guardia di Finanza
per gli accertamenti di competenza.


Le stesse regole dall’8 agosto varranno per la pulizia e il decoro
delle aree pubbliche antistanti gli esercizi.

Nuovo articolo 34 bis codice della strada:
Chi sporca
la strada gettando rifiuti o oggetti dai veicoli è punito
con sanzione da 500,00 a 1000,00 € (pagamento di € 500,00).
La nuova regola si aggiunge a quella già  esistente (articolo 15)
che sanziona chi sporca strade.

Modifica articolo 116 codice
della strada:
Prorogata al 30 settembre 2009 la validità 
per circolare con patente scaduta se in possesso di certificato
del medico generico per la conferma di validità  della patente.

Dall’1 ottobre 2009 sarà  invece necessario procurarsi un certificato
di un medico legale, del distretto sanitario, delle Ferrovie dello Stato
o militare.

Modifica articolo 186 codice della strada:
Quando una persona guida un veicolo di cui non è proprietario,
con un contenuto di alcol nel sangue superiore a 1,5 grammi/litro,
commettendo il reato aggravato di guida in stato di ebbrezza, la durata della sospensione della patente è raddoppiata.
L’ammenda (da 1.500 a 6 mila euro) - comminata per il reato - è aumentata
da un terzo alla metà  se il fatto è commesso dopo le ore 22 e prima delle 7
(quindi fra le 22.01 e le 06.59).

Modifica articolo 187 codice della strada:

Quando una persona guida un veicolo non di sua proprietà 
in stato di alterazione dovuto a consumo di sostanze stupefacenti,
la durata della sospensione della patente è raddoppiata.
L’ammenda (da 1.500 a 6 mila euro) comminata per il reato è aumentata
da un terzo alla metà  se il fatto è commesso dopo le ore 22 e
prima delle ore 7 (fra le 22.01 e le 06.59, quindi);

Modifica articolo 193 codice della strada:
In caso di guida
di veicolo senza assicurazione obbligatoria, o se i documenti assicurativi
risultano falsi o contraffatti, il veicolo, se è intestato al conducente, è confiscato.
In questi casi la patente di chi guida è sospesa per un anno.

Modifica articolo 195 codice della strada:
Per una serie di violazioni qui di seguito indicate, le sanzioni
pecuniarie vengono aumentate di un terzo se commesse dopo le ore 22 e prima delle 7:
- articolo 141 (velocità  pericolosa)
– articolo 142 (velocità  eccessiva)
– articolo 145 (precedenza)
– articolo 146 (violazione della segnaletica)
– articolo 149 (distanza di sicurezza)
– articolo 154 (cambio direzione o corsia e altre manovre)
– articolo 176 (comportamenti vari in autostrada e strade extraurbane principali)
– articolo 178 (tempi di guida degli autocarri).< br />
Nuovo articolo 219 bis codice della strada:

Viene equiparata la procedura delle sanzioni accessorie
(ritiro, sospensione e revoca) e dei punti-patente, valida finora
solo per le patenti, anche al certificato di idoneità  alla guida
per i ciclomotori (il cosiddetto “patentino”).

Inoltre viene inserita una norma per cui chi ha la patente e guida
un veicolo per cui la stessa non è prevista (la bicicletta) e si
commettono violazioni per cui sono previste sanzioni accessorie o
decurtazione di punti, queste vengono applicate lo stesso.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here