giovedì 27 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Covid: Veneto, +2.076 contagi e 101 morti. Zaia: “Prolungare orari bar”

HomeZaiaCovid: Veneto, +2.076 contagi e 101 morti. Zaia: "Prolungare orari bar"

Covid in Veneto che segna un altro punto negativo statistico. Sono altri 2.076 i contagi in più con 101 morti i numeri della progressione delle ultime 24 ore.
Il Veneto oggi (giovedì ore 13) registra 2.076 nuovi contagi Covid nelle ultime 24 ore nel bollettino della Regione con altre 101 persone decedute.
Il dato degli infetti dall’inizio dell’epidemia sale così a 293.795, quello dei morti a 7.785.
Nei reparti medici si trovano 2.869 pazienti Covid (-119), nelle terapie intensive 351 (-9).
Gli attualmente positivi

sono 79.825 (-2.145).
Il presidente Zaia però non ritiene ci sia motivo di ulteriore preoccupazione supplementare, dato che invece pensa ad una piccola concessione a bar e ristoranti aggiuntiva.
“Abbiamo chiesto, noi e altre Regioni, che nel testo finale del dpcm venga rivisto il tema dell’asporto negato dopo le 18 per i bar”, ha annunciato.
“I lavoratori perbene lanciano un grido d’allarme e sono

in difficoltà” ha anche dichiarato il Presidente del Veneto Luca Zaia parlando della protesta dei ristoratori.
“Siamo in un contesto nel quale – aggiunge – i ristori non stanno arrivando come promesso”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. E meno male che al governatore sta a cuore la salute dei suoi corregionali…ci stiamo ammalando come cavie di laboratorio, pensassero a fare avere aiuti ai cittadini, e una volta per tutte anziché scongiurare una terza ondata, fate un lockdown serio per arginare definitivamente la seconda. Questo sistema è vergognoso. Con tutte le tasse che gli italiani hanno versato, c’è gente che non ha ricevuto nulla, questi bravi politici da divano decurtassero i loro stipendi, che vivrebbero ugualmente bene, a favore di un aiuto ai cittadini. Rinunciassero anche loro, così come bene il popolo subisce privazioni e suprusi continui. La verità? è che stanno eliminando la classe economica più efficiente del Paese, la borghesia.

  2. Vediamo se questo dato di 2000 nuovi positivi si conferma e soprattutto diminuisce bei prossimi giorni. Sarebbe la conferma definitiva che il lockdown e zona rossa /arancione arginano l’epidemia, ma soprattutto evidenzia l’inadeguatezza e totale fallimento della zona gialla, rimasta in Veneto da ottobre a dicembre.
    Crisanti dixit!

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Venezia conserva l’ultimo “Mussin”, l’imbarcazione settecentesca che apriva la Regata Storica

Venezia: nascosta in uno squero, al sicuro, coperta da un telo che la protegge dalle intemperie e dal passare del tempo. Sola, con se stessa, memore degli splendori del suo passato e lontana dagli sguardi indiscreti di chi potrebbe restare deluso...

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...