lunedì 17 Gennaio 2022
9.6 C
Venezia

Cos’è successo tra Conte e Agnelli alla fine di Juventus – Inter?

HomeCalcioCos'è successo tra Conte e Agnelli alla fine di Juventus - Inter?

Cos’è successo tra Conte e Agnelli alla fine di Juventus – Inter?
Inutile chiederlo agli interessati. Tra i tesserati c’è una regola non scritta per cui non deve trapelare mai nulla di sconveniente. Sono rarissime le eccezioni.
Così, non resta che ricostruire l’accaduto.
Partiamo dalla fine.
Conte – allenatore dell’Inter – concede nel dopopartita la consueta intervista alla Rai e i suoi concetti sono interessanti: “Bisognerebbe che ci fosse più sportività. Ci vuole rispetto per chi lavora. La Juventus dovrebbe dire la verità. Anche il quarto uomo dovrebbe aver sentito e visto cosa è successo. Ci vuole più educazione”.
Dunque, qualcosa

è successo e la Juventus – secondo Conte – dovrebbe dirlo e quantomeno avere rispetto ed educazione.
Continuiamo nella ricostruzione.
Secondo una voce durante tutto il primo tempo dalla tribuna sarebbero partiti insulti all’indirizzo del tecnico nerazzurro.
Un dileggio continuo che sarebbe arrivato bello chiaro al destinatario dato che i rumori allo stadio non sono poi molti in mancanza del pubblico.
Il perché?
E’ noto che Conte ha lasciato la Juventus in maniera poco cordiale e che i dirigenti bianconeri accusano Conte di comportamento non adeguato durante la permanenza juventina. E forse le asperità non sono ancora superate.
Fatto sta che al fischio di fine primo tempo

l’allenatore si sarebbe rivolto verso la tribuna, indirizzando i suoi strali in particolare verso Agnelli e Nedved.
Scambio di ‘gentilezze’ e forse qualche insulto è rimbalzato tra le due parti e di nuovo forse -anche se questo pare confermato dalla TV – ci sarebbe stato il famoso “gesto del dito medio” mostrato all’indirizzo dei dirigenti juventini.
Di certo cosa c’è?
Che a fine partita le telecamere dello Stadium hanno catturato il presidente bianconero Andrea Agnelli mentre scendeva le scale della tribuna mentre pareva infuriato.
C’è chi si è preso la briga di leggere il labiale interpretandolo con: “Vaff… , str… , stai zitto ora cogl…” in direzione del campo (e delle panchine).
Ma anche su questo non c’è e non ci sarà mai una conferma ufficiale.
Juventus – Inter, semifinale di Coppa Italia, terminerà così?

(foto: il presunto gesto del ‘dito medio’ di Antonio Conte dalle immagini TV)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Mario Nascimbeni
Giornalista professionista, collabora ed ha collaborato con grandi testate nazionali. Ha base operativa a Roma, ma la sua professione lo porta in ogni parte del mondo come inviato o per reportage personali.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Pipì in calle e bottiglie di vetro vicino a un monumento: multa e daspo per 4 giovani

Multa e daspo per quattro giovani in campo Santa Margherita a Venezia per comportamenti che violavano il Regolamento di Polizia urbana.

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...