Coronavirus Venezia e Veneto, gli ultimi dati

ultimo aggiornamento: 11/09/2020 ore 06:58

3228

Coronavirus: nuovo record tamponi-contagi, ma effetti del periodo tra 2-3 settimane

Coronavirus Venezia: in primo piano gli aggiornamenti delle due zone più “attenzionate” di questi giorni.
A San Donà scoperto un altro positivo, è dipendente di un’azienda, ha 48 anni ed è asintomatico. Come da protocollo sono iniziati i test per tutti gli altri dipendenti suoi colleghi. L’uomo, residente a San Donà, è il 22mo positivo e si trova in isolamento domiciliare.

A Fossalta di Piave scoperto un positivo in Comune. Con tutta probabilità si tratta di una trasmissione familiare dato che nello stesso nucleo esisteva già una positività. L’interessato è stato posto in isolamento mentre il sindaco Manrico Finotto e l’Usl 4 hanno disposto il test tutti gli altri dipendenti dell’amministrazione ma i riscontri finora sono negativi.
A Fossalta di Piave i casi accertati sono 25 ma, dopo alcune ‘negativizzazioni’, gli attualmente positivi sono scesi ad una ventina.


Il coronavirus nel veneziano conta 23 nuovi casi globalmente rispetto al report precedente.
Venezia e provincia conta oggi 384 “attualmente positivi” con un aumento di 3 unità nelle ultime 24 ore (dati di mercoledì sera).
Per quanto riguarda i ricoveri, globalmente sono 20 ed è segnalato un paziente in terapia intensiva a Dolo.

Sulla possibile riapertura di reparti specializzati per la cura di ricoverati Covid all’Ospedale di Jesolo è intervenuto il direttore dell’Ulss 4 Carlo Bramezza per tranquillizzare sulla situazione specificando che non vi è alcuna data certa o decisione operativa per la riapertura. Queste le sue parole: “Riguardo le notizie diffuse sulla riapertura del Covid Hospital di Jesolo, tante persone mi hanno chiamato perché preoccupate. La realtà dei fatti è che ad oggi, 9 settembre, non è prevista alcuna apertura del covid hospital. Come ho sempre detto, i reparti malattie infettive e terapia intensiva possono essere riattivati in 24 ore, questo però verrà deciso in relazione all’aumento del numero dei contagi e in particolare in funzione alla sintomaticità degli stessi, perché la persona con sintomi importanti deve essere ricoverata. In un contesto in continua evoluzione, parlare in questo momento di una riapertura del covid hospital genera dunque solo preoccupazioni”.

VENETO
Il Veneto ha registrato (dati di mercoledì 9 settembre) 91 nuovi contagi da Coronavirus, e tre vittime rispetto al giorno precedente.
Scende di poco il dato dei ricoverati con Covid nei normali reparti ospedalieri, 142 (-6), mentre cresce a 18 (+1) quello dei pazienti in terapia intensiva.
Con i nuovi focolai e il conseguente screening dei contatti, sale nettamente il numero dei soggetti in isolamento: 7.876, 732 più di ieri.


(Potrebbe interessarti anche: Coronavirus nel veneziano: cresce Fossalta. +3 terapie intensive in Veneto )

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here