Coronavirus Venezia e provincia, numeri in costante aumento

ultimo aggiornamento: 02/10/2020 ore 12:31

3532

Veneto: Rt più alto d'Italia. Camerunense del funerale contagia infermiera e anziana: casa di riposo di nuovo chiusa

Coronavirus Venezia e provincia che registra 91 contagi in più in una sola giornata. Crescono anche i ricoveri che ora arrivano globalmente a 41 nei reparti di degenza ordinari e ben 7 in Terapia intensiva. L’Ospedale di Mirano, da mesi Covid-free, ospita nuovamente un ricoverato.

Sul fronte dei casi specifici c’è molta attenzione per Fincantieri di Marghera per altre positività emerse. Si tratta perlopiù di cittadini bengalesi, spesso coinquilini, che si trasmettono il virus in ambito familiare.
Il controllo delle ditte esterne sui propri dipendenti ne avrebbe scoperti decine.


Sempre nel campo dei casi localizzati, la squadra Primavera del Venezia ha scoperto la terza positività tra i giovanissimi. I tre sono asintomatici e in isolamento nella propria abitazione. La situazione ha comportato il rinvio della partita con il Chievo che si sarebbe dovuta giocare domani a Verona.

Per quanto riguarda l’Istituto Carlo Goldoni di Martellago non vi sono ancora informazioni precise sulla situazione della quarta. Dopo la scoperta di due maestre risultate positive e alcuni riscontri dal test rapido nei bambini si attendono i risultati del tampone “vero”.

Positività sono state trovate all’interno dell’Ospedale Civile del Santi Giovanni e Paolo di Venezia. I riscontri riguardano un solo reparto. I contagi coinvolgono finora tre pazienti ricoverati, due medici e un operatore. Il reparto ha chiuso le visite dall’esterno e degenti e personale devono indossare le mascherine anche all’interno delle stanze.


La notizia è diventata di dominio pubblico nella giornata di ieri, ma la prime avvisaglie devono essere arrivate ben prima se è vero che già da inizio settimana al personale era stato chiesto di indossare mascherine e non sempre chirugiche, in determinati casi Ffp2.

Nel campo delle ipotesi si ritiene che la positività al’interno del reparto del Civile sia stato portato da un paziente che è stato ricoverato dall’esterno. Qualcosa potrebbe essere andato storto perché il protocollo prevede che ogni arrivo dall’esterno venga posto in isolamento fino all’arrivo del test.

I tre pazienti positivi sono stati trasferiti nel reparto di Malattie Infettive mentre i tre operatori sono in isolamento al proprio domicilio.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here