20 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Coronavirus Venezia, ancora numeri alti. Protesta davanti alla Regione

HomeCoronavirus VeneziaCoronavirus Venezia, ancora numeri alti. Protesta davanti alla Regione

Coronavirus Venezia (e provincia) che indica oggi un incremento di 573 nuovi casi in 24 ore.
Ieri l’incremento era stato di 492 in 24 ore.
L’ultimo aggiornamento dei decessi indica che sono stati 11 in un giorno.
Le persone ricoverate con il Covid nelle strutture veneziane sono oggi 523 con 56 di esse in un letto di terapia intensiva.
Nei due ospedali di riferimento dei veneziani (in senso stretto) sono ricoverate con il Covid:
all’Ospedale Civile di Venezia 62 persone nei reparti ordinari e 5 in Rianimazione,
all’ospedale dell’Angelo di Mestre 74 persone nei reparti ordinari e 8 in Rianimazione.
Numeri enormi (soprattutto per quello che resta del presidio nella città storica) che rappresentano chiaramente come l’andamento della pandemia

sia ancora lontano dall’esaurirsi.
Le persone “attualmente positive” del Veneziano sono oggi 13.665. Ieri erano 13.460.
Intanto, viene segnalato un presidio organizzato davanti alla Regione Veneto per protesta per come viene gestita la pandemia, attaccando anche il sindaco Brugnaro per la sua presunta “reticenza” a divulgare i numeri dei positivi divisi per Comune.
Gli organizzatori sono i Consiglieri comunali Monica Sambo e Giuseppe Saccà, presenti al presidio di protesta in rappresentanza del gruppo consiliare PD dichiarano: “Emergenza covid: situazione grave, è necessario fare chiarezza”.
“La situazione è sempre più grave:

chiediamo venga fatta chiarezza sulla gestione dei positivi nel territorio comunale – spiega Saccà – in particolare sui tempi con cui vengono effettuati i tamponi, sul tracciamento dei contatti dei positivi, sulla presa in carico dei pazienti. Inoltre, sarebbe utile sapere se sono stati “attivati” quei Covid Hotel di cui tanto si è parlato ma di cui non ci sono notizie certe”.
I consiglieri sono poi tornati sulla questione dei numeri dei positivi nel Comune:
“Nonostante sia stato chiesto più volte al Sindaco di rendere noti i numeri effettivi, anche attraverso interrogazioni, ad oggi non abbiamo alcuna informazione – spiega la capogruppo Monica Sambo – Eppure si tratta di informazioni essenziali per i residenti: proprio per questo alcuni Comuni come Noale, Martellago e Mira si sono attivati da tempo per fornire informazioni ai cittadini. Il Sindaco di Venezia, al contrario,

continua a tacere anche se i contagi aumentano ogni giorno e gli ospedali si riempiono. Il Sindaco, in quanto autorità sanitaria, dovrebbe fornire ai residenti un aggiornamento quotidiano sulla situazione della diffusione del Covid nel territorio con numero positivi, contatti in isolamento, situazione dei vari focolai”.
Si chiede dunque al Sindaco di pubblicare quotidianamente i dati a livello comunale, di fare chiarezza sui tempi di somministrazione ed elaborazione dei tamponi e sulla gestione del tracciamento e di informare i cittadini sulle strutture che sono state messe a disposizione per eventuali isolamenti, indispensabili per coloro che non possono rimanere in isolamento presso le proprie abitazioni.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.