2.8 C
Venezia
giovedì 28 Gennaio 2021

Coronavirus, Gran Bretagna verso secondo lockdown

Home coronavirus nel mondo Coronavirus, Gran Bretagna verso secondo lockdown
sponsor

Boris Johnson trasferito in terapia intensiva, Regno Unito sotto shock

sponsor

Coronavirus, il Regno Unito di Boris Johnson verso un secondo lockdown. La nuova “chiusura” è uno spettro che si avvicina a causa dell’impossibilità di contenere i numeri dei casi. Si tratta di un lockdown bis in Gb che scuote il mondo a livello emozionale, mentre si assiste ad un nuovo clamoroso record di nuovi casi in Francia e si sta decidendo una nuova stretta anche a Madrid, in Spagna.

commercial

In Gran Bretagna lo spettro di un “lockdown nazionale bis” torna ad allungarsi sul paese alle prese come molti altri Paesi – europei e non – con un rimbalzo allarmante di contagi da coronavirus.
Con la Francia che supera i 13 mila nuovi casi. E Madrid costretta a richiudere gran parte della città mentre a livello mondiale i contagi hanno ormai superato quota 30 milioni.

Di fronte alla crescita dei casi nel Regno Unito il governo Tory di Boris Johnson non si vuol far trovare stavolta esitante o in ritardo. Per ora lo strumento scelto è quello di un rafforzamento parziale e localizzato delle restrizioni, esteso tuttavia a territori che si vanno ampliando di giorno in giorno fino a coinvolgere una vasta parte dell’Inghilterra e oltre 15 milioni di persone solo sull’isola.

La stretta – già adottata da settimane a Leicester e poi a Bolton (ai margini della Grande Manchester), a Birmingham (seconda città del Regno), nonché in alcune aree e Comuni di Scozia, Galles o Irlanda del Nord – si allarga ora al nord-est inglese, inclusi i centri urbani di Newcastle o Sunderland; e da martedì 22 ad altri territori dell’Inghilterra centrale e nord-occidentale, dal Lancashire, a Liverpool, a un ulteriore pezzo delle Midlands o dello West Yorkshire.

Si tratta di zone densamente popolate dove si reintroduce il bando su qualunque contatto sociale privato, all’aperto o all’esterno, al di là dei nuclei familiari conviventi; limitazioni più serrate sugli orari di ristoranti, pub e caffè; l’indicazione di non usare i trasporti pubblici se non per “esigenze essenziali” come andare al lavoro o a scuola.

Una strategia che dilaga del resto a macchia d’olio anche altrove nel globo, sullo sfondo dei moniti sempre più pressanti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) e di un totale d’infezioni globali ormai stimata a 30 milioni. Le ultime conferme arrivano dalla Francia, dove i contagi e i decessi (balzati oggi a 13.215 e 123, record di questa fase) sono tripli rispetto al Regno di Elisabetta; o dalla Spagna, costretta ad annunciare un nuovo giro di vite persino nella capitale Madrid.

Mentre oltre i confini europei, il Brasile sale a 4,5 milioni di contagi – secondo soltanto a Usa e India – e Israele apre le celebrazioni del Capodanno ebraico sotto la cappa d’un secondo lockdown nazionale già operativo (primo Paese del pianeta a ricorrervi), oltre che di dati da record mondiale di casi in rapporto alla popolazione.

Scenari da incubo se osservati dalla Gran Bretagna, dove il prezzo pagato alla pandemia in questi mesi è stato ufficialmente di quasi 42.000 morti, il più micidiale in cifra assoluta dell’intero Vecchio Continente. Di qui le parole con cui il ministro della Sanità, Matt Hancock, si è rifiutato di escludere a priori qualsiasi misura per frenare una nuova diffusione del virus e affrontare una situazione che sta tornando a farsi “molto grave”.

“Un lockdown nazionale (bis) è ciò che vogliamo scongiurare e non è un’ipotesi che abbiamo adesso sul tavolo” – ha premesso alla Bbc dopo che Johnson aveva indicato ieri come “disastrosa” per l’economia l’ipotesi di un nuovo blocco che rimettesse le ganasce alle attività di business -, ma è anche “l’ultima linea di difesa” poiché “abbiamo imparato negli ultimi 9 mesi a non escludere nulla”.

La previsione dei media è che in realtà una qualche forma temporanea di lockdown nazionale – per quanto meno stringente di quella imposta per 3 mesi a primavera, almeno sull’economia – possa riapparire davvero all’orizzonte fra 2 settimane o giù di lì. Mentre il Telegraph, testata vicina a BoJo, scrive che gli ospedali sono già stati sollecitati a prepararsi alla possibile nuova impennata di ottobre. Hancock d’altronde non cela i rischi dell’accelerazione dei contagi in atto, giunti nelle ultime 24 ore oltre quota 4300 (su 230.000 test) con 27 morti e un totale di ricoveri non elevato, ma che da inizio settembre è tornato a salire al ritmo d’un raddoppio ogni 8 giorni.

Senza contare che crescono pure i contagi sintomatici fra i più giovani, sebbene in dimensione relativa. Dati che hanno portato l’indice nazionale d’infezione Rt già oltre la soglia 1 di rischio nel Regno, con il timore di arrivare a 2 se non s’invertirà la rotta. E hanno indotto il governo Tory a ripristinare il divieto di contatti sociali e familiari a un massimo di 6 persone in tutto il Paese, con l’aggiunta della minaccia inedita di conseguenze legali e multe pesanti estese pure all’obbligo della mascherina nei luoghi pubblici. “E’ fondamentale che le persone seguano le regole se vogliamo evitare di dover prendere altre misure più serie”, ha concluso Hancock: come in una sorta di ultimo avviso.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...
commercial

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...
sponsor

Il virus si fa ancora sentire: +14 terapie intensive. Esperto: un altro stop sarebbe meglio

Andamento Covid oggi: il virus si fa ancora sentire. +11.629 casi e 299 i morti in 24 ore. +14 i ricoveri nelle terapie intensive. Gli...

Andamento pandemia: casi in crescita oggi del 50%

Andamento pandemia in piena fase altalenante. Dopo un trend che tutti avevano definito 'di regressione' tornano ad aumentare i numeri oggi. Sono 15.204 i test...

Tagli agli stipendi per pandemia, dipendenti Actv sul piede di guerra

Tagli agli stipendi Actv a causa della pandemia. In realtà, non veri e propri 'tagli', bensì voci integrative che non possono più essere assicurate. Si...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Zuppa conservata male origina botulino: 40enne in rianimazione

Un uomo di 40 anni ha mangiato una zuppa scongelata ed è finito all'ospedale per intossicazione da botulino. L'incidente, che non ha responsabili se...
commercial

Anziana in stato confusionale voleva buttarsi in acqua di notte alle Fondamente Nove

Delicato intervento della Polizia di Stato alle tre di notte tra domenica e lunedì. Il soccorso ha riguardato una anziana signora che sembrava volersi buttare...

Stipendi e crisi Actv, parla il presidente Giovanni Seno

Ritengo fondamentale fare alcune precisazioni per chiarire il contesto che ha portato alla decisione del Gruppo AVM/ACTV, comunicata alle Organizzazioni Sindacali, di iniziare un...

Piazza Ferretto: sfonda vetrina con un tombino per rubare bottiglie esposte

Una pattuglia del Reggimento Lagunari Serenissima, impegnata nel servizio Strade Sicure, ha bloccato ieri sera un uomo che dopo aver sfondato la vetrina di...

ZENO di Lorella Del Gesso [concorso letterario]

Il mio nome è Zeno, la mia età cinque anni. Vivo con Eleonora, che è la mia mamma, e Alan, il suo compagno, con cui...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.