Coronavirus, festino abusivo con barbecue interrotto dai carabinieri a Favaro

ultimo aggiornamento: 02/04/2020 ore 17:00

3915

A spasso per Mestre invece che ai domiciliari. Membro baby gang con reati infiniti finisce in carcere
Coronavirus, festino abusivo interrotto dai carabinieri a Favaro.

Nell’ambito della gestione dell’emergenza epidemiologica in corso, c’è anche chi pensa di poter organizzare feste all’aperto nel proprio giardino. A Favaro Veneto un gruppo di amici ha pensato di organizzare un allegro ritrovo in giardino con tanto di barbecue e carbonella pronta a prendere fuoco.

Ai carabinieri della locale Stazione non è sfuggita la situazione: cinque giovani, verso le 16, si stavano preparando alla grigliata e il padrone di casa, in attesa dell’arrivo di altri amici, era pronto a dare fuoco ai carboni.


Il gruppo viene identificato e sanzionato, la percezione però è che la festa fosse aperta a molte più persone, i militari infatti notano più di qualche auto che, imboccata la via che porta al condominio e notata la presenza dell’Arma, fa retromarcia per tornare indietro.

Specifici servizi di intensificazione del controllo del territorio in funzione Covid-19 proseguiranno per tutta la settimana, invitando ancora una volta tutta la cittadinanza al rispetto dei divieti e al senso civico, per non vanificare gli sforzi di tutti.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here