25.6 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Controlli dei carabinieri a Venezia e Mestre

HomecontrolliControlli dei carabinieri a Venezia e Mestre

Controlli dei carabinieri di Mestre legati all’emergenza epidemiologica in atto durante i giorni di Pasqua e i precedenti.
La pattuglia della Stazione di Martellago, intervenuta solo 24 h prima in piazza a Martellago per un caso del tutto analogo, scopre che a Olmo, attorno al bar Alma Marina, ci sono persone intente a consumare il rituale spritz serale.
Come noto, le disposizioni della “zona rossa” non permettono la consumazione di bevande dopo le 18.00, così gli avventori vengono fatti allontanare, mentre la titolare cinese viene identificata e sanzionata per la violazione specifica del DPCM del 2 marzo.
Scattata anche la sanzione accessoria della chiusura per 5 giorni del locale disposta in urgenza dalla Prefettura.

L’attività di controllo, da parte dei militari della Compagnia di Mestre, ha prodotto anche un risultato sul piano del contrasto alla violenza domestica.
La pattuglia della Stazione Carabinieri di Mirano è intervenuta in una abitazione del centro, poiché una donna aveva segnalato l’ennesimo comportamento violento del compagno.
Giunti in soccorso, i Carabinieri hanno constatato che le violenze andavano avanti da gennaio ed erano ancora in atto.
E’ stato, quindi, – d’intesa con il Pubblico Ministero – adottato un provvedimento di urgenza per l’allontanamento del violento dalla casa famigliare.

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, negli ultimi due giorni, a fronte di circa una quarantina di controlli, hanno invece elevato sette contravvenzioni per diverse violazioni della normativa anti-contagio.
Nello specifico, i militari, sono intervenuti in diverse località del centro storico ma anche delle altre isole della laguna, per interrompere assembramenti e riscontrando altre irregolarità come il mancato utilizzo della mascherina e lo spostamento da un comune ad un altro senza giustificato motivo.
Delle sette persone sanzionate, tre erano alla condotta di piccole barche da diporto, motivo per il quale la sanzione ha un importo più elevato.
Il dispositivo di controllo in atto, rinforzato per la presenza di più motovedette in circuito ed integrato con i servizi della stessa tipologia messi in atto dalle altre forze di polizia, si protrarrà, senza soluzione di continuità, anche nei giorni delle festività pasquali.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.