Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. Bando-Regolamento

ultimo aggiornamento: 02/07/2020 ore 08:24

1074

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”

Art. 1 – Primo bando letterario a partecipazione libera de “La Voce di Venezia”.
La Voce di Venezia indice per l’anno 2020 il primo concorso di narrativa aperto a tutti.
Il tema di questa prima edizione è intitolato “Racconti in quarantena” ed è dedicato ai racconti di “Vita in quarantena”.

Art. 2 – Modalità di partecipazione.
Per concorrere si deve inviare uno o più racconti sul tema (per tale tematica si intende l’esperienza di segregazione casalinga che può contenere episodi di difficoltà ma anche aneddoti divertenti e non necessariamente drammatici).


Art. 3 – Natura dei testi.
La lunghezza del racconto deve essere di massimo 5 cartelle. Per cartella si intende un testo della lunghezza massima di 1800 battute, spazi inclusi. L’impaginazione dei racconti devono essere in Times New Roman corpo 12 e interlinea 1,5. Non c’è una lunghezza minima obbligatoria, tuttavia verranno considerati più efficaci i racconti da 600 parole in su.

Art. 4 – Iscrizione e partecipazione.
a) Non è necessaria alcuna iscrizione. Il semplice fatto di inviare il racconto presuppone la partecipazione e l’accettazione in toto al presente regolamento.

b) Per partecipare, i racconti andranno inviati all’indirizzo mail “concorso@lavocedivenezia.it” entro la mezzanotte del 30 novembre 2020 in formato .doc o .docx.


c) L’oggetto della mail deve riportare la dicitura “Concorso letterario in quarantena” mentre nel corpo della stessa, dovranno essere indicati:

generalità dell’autore (nome, cognome, data di nascita, indirizzo, recapito telefonico, e-mail);

titolo dell’elaborato.

Art. 5 – Domanda di partecipazione.
In allegato alla mail il concorrente dovrà inviare un foglio firmato di proprio pugno (scansionato) in cui dichiara il proprio consenso al trattamento dei dati e la ‘liberatoria’ per la pubblicazione del testo.
(al fine di agevolare viene predisposto un fac-simile scaricabile semplicemente da compilare)

In allegato alla mail il concorrente dovrà inoltre inviare la copia del documento d’identità di cui si fa riferimento nella liberatoria.

N.B.: PER MOTIVI DI SICUREZZA NON SARA’ POSSIBILE PRENDERE IN CONSIDERAZIONE LAVORI PRIVI DEI DUE ALLEGATI.

Art. 6 – Spese.
Nessuna spesa sarà dovuta ne’ per la partecipazione al concorso, ne’ per l’eventuale pubblicazione nel libro degli elaborati più votati. Nessun contributo verrà richiesto da “La Voce di Venezia” per il presente concorso.

Art. 7 – Modalità di svolgimento del concorso.
Tutti i racconti saranno pubblicati e resi liberamente leggibili in una apposita sezione del sito internet de “La Voce di Venezia”.
Saranno i lettori a decretare i 10 lavori che andranno in finale.

Art. 8 – Votazioni e selezioni.
Nella prima fase ogni lettore potrà votare il suo racconto preferito attraverso un’applicazione di voto sul sito.
Ogni lettore potrà votare fino ad un massimo di quattro lavori nell’arco dell’intero concorso.
(N.B.: nel caso in cui vengano rilevati tentativi fraudolenti di voto per accrescere la propria classifica, ciò viene ritenuto contro la democratica filosofia di dare a tutti le stesse possibilità, quindi l’autore interessato dai voti illeciti verrà squalificato).
La prima fase si chiuderà alla mezzanotte del 30 novembre 2020.
(N.B.: TENERE PRESENTE CHE DAL RICEVIMENTO OCCORRONO 6-7 GIORNI PER REVISIONE E PUBBLICAZIONE)

Art. 9 – Vincitori e premi.
a) I dieci racconti più votati verranno pubblicati in una raccolta che verrà resa disponibile sul sito Amazon in versione cartacea e ebook.
I dieci autori più votati riceveranno in omaggio una copia fisica della raccolta contenente il proprio testo direttamente all’indirizzo indicato in fase di iscrizione.

b) a giudizio insindacabile della giuria verrà inoltre decretato entro febbraio 2021, sui dieci finalisti, un unico vincitore che riceverà in premio un tablet nuovo del valore di circa 200 euro.

Art. 10 – Finalità e remunerazioni.
L’Associazione Culturale La Voce di Venezia organizza la presente iniziativa senza alcun scopo di lucro. Unico fine del lavoro è il bene pubblico nel fornire un servizio gratuito ai lettori e a chiunque interessato. La stessa raccolta dei lavori più votati sarà posta in vendita ad un prezzo che tenga conto dei costi vivi.
Non è previsto alcun compenso per i vari attori che parteciperanno all’iniziativa, a partire dagli autori per terminare ai componenti di Giuria.

Art. 11 – Declaratoria sui diritti.
La cessione dei diritti dell’elaborato a “La Voce di Venezia” implica che l’autore nulla potrà pretendere per sfruttamento (solo per esempio) di diritti di utilizzazione economica, di pubblicazione mediante stampa, di commercio, di traduzione, di utilizzazione, di elaborazione e/o conversione in altra forma fisica, elettronica, letteraria o di espressione artistica di altra natura, di riassunto, di compendio, di riproduzione di singole parti, anche in unione ad altre opere o parti di esse. Infine di sfruttamento in forma digitale mediante supporti, “on line” o “dematerializzati” o “ebook”.

Art. 12 – Giuria.
La giuria sarà composta da addetti ai lavori e personalità qualificate. Presidente di giuria sarà il dr. Mattia Cagalli, già direttore de “La Voce di Venezia”.
I partecipanti al Concorso accetteranno senza riserve il giudizio della stessa.
L’organizzazione si riserva in qualsiasi momento il diritto di squalificare un racconto o un autore in presenza di comprovate irregolarità.

Art. 13 – Rinunce e ripensamenti.
L’autore ha diritto in qualsiasi momento al ripensamento e a ritirare la propria opera dal concorso entro il termine della ‘prima fase’, ovvero il termine inderogabile del 30/11/2020. Resta inteso che ogni copia gratuitamente scaricata dai lettori resta nella singola disponibilità individuale.

Art. 14 – Contestazioni e controversie.
Per tutto quanto non compreso nel presente regolamento unico riferimento sono le Vigenti Leggi Italiane. Foro competente in caso di controversie è quello di Venezia.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here