26.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Clandestini nascosti in un tir a Martellago. Scoperti, fingono di essere minorenni

Homemigranti irregolariClandestini nascosti in un tir a Martellago. Scoperti, fingono di essere minorenni

Clandestini scoperti in un tir a Martellago: i due sono stati trovati in cassone del Tir. Scoperti e soccorsi dai carabinieri, hanno pensato bene di mentire subito fingendo di essere minorenni.
Si tratta di due migranti irregolari di origine afghana scoperti all’interno del cassone di un Tir parcheggiato in un’azienda a Maerne di Martellago (Venezia).
La scoperta è emersa durante i controlli effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Mestre.
Tutto è affiorato quando gli operai dell’azienda hanno cominciato a scaricare il camion, proveniente dall’Est Europa.
I due sono stati soccorsi, riscaldati e rifocillati. Poi hanno dichiarato di essere minorenni e

di non ricordare né il luogo dove sono saliti sul Tir, né il giorno.
I Carabinieri, assicuratisi innanzitutto delle loro condizioni di salute, hanno poi deciso di approfondire gli accertamenti medici per accertare l’effettiva loro età.
L’esame medico, a cui è impossibile mentire dato che si basa sulla struttura ossea, all’ospedale di Mirano ha rivelato che si trattava di due uomini abbondantemente adulti.
Al termine delle procedure di identificazione quindi sono state avviate le procedure amministrative per la protezione umanitaria, anche se con in capo una denuncia per falsa attestazione di identità personale.

Clandestini scoperti in un tir a Martellago: i due sono stati trovati in cassone del Tir. Scoperti e soccorsi dai carabinieri, hanno pensato bene di mentire subito fingendo di essere minorenni.
Si tratta di due migranti irregolari di origine afghana scoperti all’interno del cassone di un Tir parcheggiato in un’azienda a Maerne di Martellago (Venezia).
La scoperta è emersa durante i controlli effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Mestre.
Tutto è affiorato quando gli operai dell’azienda hanno cominciato a scaricare il camion, proveniente dall’Est Europa.
I due sono stati soccorsi, riscaldati e rifocillati. Poi hanno dichiarato di essere minorenni e

di non ricordare né il luogo dove sono saliti sul Tir, né il giorno.
I Carabinieri, assicuratisi innanzitutto delle loro condizioni di salute, hanno poi deciso di approfondire gli accertamenti medici per accertare l’effettiva loro età.
L’esame medico, a cui è impossibile mentire dato che si basa sulla struttura ossea, all’ospedale di Mirano ha rivelato che si trattava di due uomini abbondantemente adulti.
Al termine delle procedure di identificazione quindi sono state avviate le procedure amministrative per la protezione umanitaria, anche se con in capo una denuncia per falsa attestazione di identità personale.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.