giovedì 27 Gennaio 2022
4.8 C
Venezia

Clan di Caledonia, altissima giocabilità nella Scozia del diciannovesimo secolo

HomeGiochi-amo, giochi da tavolo e di ruoloClan di Caledonia, altissima giocabilità nella Scozia del diciannovesimo secolo

Finalmente. Lo so, non è il modo migliore per iniziare la presentazione di un gioco, ma lasciatemelo dire: finalmente. E non tanto per un prodotto in sé (anche se in questo caso ci può pure stare), ma per una generica considerazione: finalmente non bisogna aspettare tempi infiniti perché i prodotti migliori presentati ad Essen siamo disponibili sui tavoli italiani e in italiano.

Fino a nemmeno tantissimi anni fa, infatti, il “ritorno da Essen” dei (sempre troppo pochi) visitatori della penisola che si erano là recati era atteso come l’avvento del Messia portatore di novità, per poi passare cinque giorni almeno a tentare di decifrare dal tedesco (quando andava bene) o dall’olandese (quando andava medio) o da strane lingue orientali basandosi sui disegni (fatto pure quello) il regolamento.

Ora, per fortuna, contratti firmati in loco e traduzione disponibile giusto in tempo per presentarsi al play diclan di caledonia box recensione massimo tonizzo 320200 Modena. Capita così che Red Glove possa mettere le mani su uno dei progetti più apprezzati di Essen novembre 2017, Clan di Caledonia, e proporci la versione italiana ancora prima che il gruppo di giocatori tipici italiani possa cercare la ragazza bionda tedesca conosciuta in campeggio per farselo tradurre (che poi lei pensa sempre che sia una scusa per abbordarla, e invece è l’unica volta che non lo è…).

Come dice chiaramente il nome, ci troviamo nella Scozia del diciannovesimo secolo, proprio nel momento del passaggio dall’agricoltura dominante alla prima fase della rivoluzione industriale, situazione nella quale diventano fondamentali l’economia di scambio e l’import-export. Ovviamente siamo in Scozia e in un gioco, quindi in questo caso per esportazione non si potrà che parlare del whisky.

I giocatori, dunque, avranno il ruolo di capoclan che competono per produrre ed esportare whisky, cercando di usare le proprie risorse per ottenere più benessere e potere degli avversari. Lo svolgimento del gioco è molto semplice, diviso in cinque round ognuno dei quali diviso in fasi: preparazione (con l’arrivo delle nuove tessere), azioni, produzione di beni primari ed elaborati e calcolo del punteggio.
clan di caledonia contenuto recensione massimo tonizzo 620380

Il tutto appare a prima vista molto semplice e con meccaniche che i giocatori più esperti conosceranno già bene (mercanteggiare, ottenere monopoli…), ma la presenza di una mappa modulare e non fissa, la possibilità di variare a seconda dei clan presenti (nove) e delle tessere bonus consentono una altissima rigiocabilità.

Un ottimo punto di partenza per avvicinarsi ai giochi di posizionamento risorse, ma che potrebbe anche – data l’ambientazione molto curata e le variabili – essere gioco da rimanere perennemente in scaffale per rigiocare volentieri o far conoscere a nuovi amici. Ovviamente, con almeno un Lagavullin pronto davanti.

CLAN DI CALEDONIA Di Juma Al-JouJou, Red Glove edizioni, gioco di posizionamento strategico per 1-4 giocatori dai 12 anni un su. Durata: 30 minuti, difficoltà media, dipendenza dalla lingua italiana bassa, Prezzo: 59,50 euro.

Massimo Tonizzo

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Massimo Tonizzo
Giornalista, esperto di giochi, organizzatore di fiere e eventi. E' presente in tutte le più importanti manifestazioni tematiche nazionali ed internazionali da cui invia reportage e recensioni.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Porto off-shore: tempi lunghi e incertezza sulla crocieristica

Le 11 proposte per il concorso di idee del porto Off-shore di Venezia arrivate all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Settentrionale sono state accolte con ottimismo. C’è chi ha letto in questa nutrita partecipazione un inaspettato interesse per Venezia ma in...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

“Se John Malkovich non può entrare in albergo senza Pass, com’è entrato in Italia?”. Lettere

Buongiorno ho letto la notizia, oramai su tutti i quotidiani, in merito al blocco dell'ospitalità a Malkovich perché sprovvisto di green pass; ineccepibile e coraggioso comportamento della direzione ma mi chiedo come è entrato in Italia?? Sicuramente con un aereo...

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...