Aeroporto Venezia: fermata cittadina cinese con 790mila euro in contanti in valigia. Andava a Hong Kong

8534

Aeroporto Venezia: fermata cittadina cinese con 790mila euro in contanti in valigia. Andava a Hong Kong
Soldi nascosti in valigia. Zeppa. Così tanto denaro che non ce ne sarebbe stato più neanche volendo.

Gli euro sono stati trovati nei bagagli di una viaggiatrice in partenza. Contati, erano 790 mila euro, ora oggetto di sequestro.
La scoperta all’aeroporto di Venezia.

La Cittadina cinese era diretta a Hong Kong con tutto quel denaro, ma i funzionari dell’Ufficio delle Dogane dell’aeroporto “Marco Polo” di Tessera (Venezia), in collaborazione con la Guardia di Finanza, hanno scoperto e sequestrato i 790.000 euro nascosti all’interno dei suoi bagagli.

La donna stava per imbarcare illecitamente su un volo per Hong Kong il denaro.

La somma ora è stata sottoposta a sequestro preventivo per l’ipotesi di violazione del Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia, e per la violazione della normativa valutaria.

La donna è anche stata segnalata alla Procura della repubblica di Venezia, al fine di accertare l’origine del denaro.

Riproduzione Riservata.

 

5 persone hanno commentato questa notizia

  1. La miriade di “imprese cinesi” che operano in Italia al limite della legalità, se controllate a fondo, potrebbero essere una sicura fonte per combattere l’Evasione Fiscale e rimpinguare le esauste casse dello Stato. Il recente sequestro di Venezia, lo dimostra.

  2. Buongiorno vedi che la nostra guardia a protezione dell’Italia e sempre all’erta in tutti i campi a loro assegnati, solo se si dasse loro un po’ di onore per il lavoro che svolgono e non lavorare e poi che anche se colto in flagranza entra e ne esce subito perché la sinistra le da anche ragione poverini è la magistratura che rovina tutto

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here