Chioggia, sequestrata area: amianto in decomposizione in prossimità di argini fluviali

ultima modifica: 14/02/2020 ore 12:48

115

Chioggia, sequestrata area: amianto in decomposizione in prossimità di argini fluviali

Sequestrata area di 6000 mq piena di rifiuti pericolosi e speciali abbandonati. Due persone sono state denunciate a piede libero come responsabili.

La scoperta nel comune di Chioggia, in un’area di 6000 mq di terreno con tre immobili in avanzato stato di degrado adibiti a deposito incontrollato di rifiuti speciali.

Il sequestro è avvenuto dal reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Venezia.

L’abbandono dei rifiuti tende a diffondersi in prossimità degli argini fluviali ed infatti l’ equipaggio dell’elicottero della sezione aerea della Guardia di Finanza, durante una missione di volo per il controllo del territorio, ha rilevato la situazione di degrado in prossimita dell’argine del fiume bacchiglione, in localita’ Cà Grassi del comune di Chioggia.

All’interno del terreno sono stati rinvenuti vecchi pneumatici anche interrati in una ex vasca del letame, nonché numerose coperture in amianto in stato di avanzata decomposizione.

All’interno di una delle strutture fatiscenti sono stati anche rinvenuti numerosi sacchi in plastica contententi residui di anticrittogramici ed idrocarburi.

Tutta l’area sara’ oggetto di un attenta analisi da parte del personale Arpav, il quale provvedera’ alla precisa definizione dei rifiuti in modo da stabilirne il corretto smaltimento e definire il danno ambientale arrecato al terreno confinante con aree coltivate.

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Carnevale di Venezia 2020
➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here