Chievo battuto al Bentegodi dal Crotone, e ora i calabresi ci credono

287

Chievo battuto al Bentegodi dal Crotone, e ora i calabresi ci credono

Battuta d’arresto per il Chievo a Verona. Al 6′ del secondo tempo angolo di Crisetig, che pesca tutto solo in mezzo all’area del Chievo Ferrari che schiaccia di testa. Giocata che ammutolisce lo stadio Bentegodi. Illude il Chievo al 12′ giungendo al pareggio con un traversone di Castro e con un gran impatto di testa di Pellissier che batte Cordaz. Ma lo stadio e i tifosi veronesi ripiombano nello sconforto al 37′ quando una ripartenza veloce del Crotone passa la palla al limite a Falcinelli che fa un gran tiro a giro. Ed è così che arriva la prima storica
vittoria in trasferta per il Crotone ( e ancora una volta contro il Chievo).

All’andata finì 2-0 per i calabresi, al Bentegodi è finita ancora con un trionfo per i ragazzi di Nicola. Che ora riaccendono le loro speranze salvezza: cinque punti dal quart’ultimo posto occupato dall’Empoli, otto partite ancora da giocare e un calendario difficile, ma il Crotone ci crede.

Maran ha lanciato tra i pali Seculin, si è affidato alla coppia d’attacco Inglese-Pellissier e a centrocampo, vista l’assenza di Hetemaj, inserisce DeGuzman. Nicola ha sfoderato ancora il 4-4-2 con Trotta e Falcinelli in attacco.

M.C.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here