20.8 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Carnevale di Venezia all’opening di Cortina 2021

HomeCortina 2021Carnevale di Venezia all'opening di Cortina 2021

Il Carnevale di Venezia trasloca per una notte da sogno sulle Dolomiti per essere protagonista all’opening della 46°edizione dei Campionati del Mondo di sci alpino di Cortina 2021.
Si tratta di una presenza di primo piano che avrà come palcoscenico la cerimonia di apertura  della kermesse mondiale in programma domenica 7 febbraio 2021 che verrà trasmessa in diretta su Rai2 alle ore 18.00 in mondovisione con milioni di spettatori collegati in diretta televisiva da numerosi Paesi. 
L’opening si incentrerà su un racconto spettacolare di grande impatto che, in 75 minuti, saprà ripercorrere la storia del grande sci mondiale e valorizzare l’unicità dell’Italia, del Veneto e delle Dolomiti Patrimonio UNESCO, con un’esplosione di suggestioni ed emozioni coinvolgenti con la regia di Roberto Malfatto prodotta da Triumph Group International per Fondazione Cortina 2021.
Venezia sarà protagonista sulla neve di Cortina grazie alla magia del suo Carnevale condita dalla creatività e dalla fantasia di Antonia Sautter, stilista e direttore artistico de Il Ballo del Doge.
La magia unica di uno degli appuntamenti più esclusivi del Carnevale per una volta

lascerà arazzi e saloni dei palazzi veneziani per offrire in mondovisione una spettacolare sfilata di sontuosi abiti storici e costumi d’epoca dell’atelier Sautter. Il tutto sarà condito dalle suggestive immagini di Venezia curate da Oliver Astrologo per una produzione appositamente commissionata da VELA, la società partecipata del Comune di Venezia che organizza e cura il Carnevale di Venezia.
Per la Cerimonia di Apertura dei Mondiali di Cortina 2021, Antonia Sautter ha ideato una parata storica e allegorica: uno straordinario spettacolo i cui protagonisti saranno una Venezia Golden Age, Il Doge e la Regina di Cipro Caterina Cornaro, la Corte dei Dignitari della Serenissima, il mercante e viaggiatore Marco Polo e la cortigiana Veronica Franco. A seguire, accompagnata in corteo da Nettuno, una Venezia Regina del Mare renderà omaggio a Cortina, Regina delle Dolomiti, rappresentata dalla campionessa mondiale olimpica Tina Maze. A questa atleta  andrà il privilegio di vestire l’abito bianco a fiocchi di neve, cristalli e perle realizzato appositamente per l’occasione.
Venezia, porta così, simbolicamente, in dono a Cortina la fantasmagorìa del suo Carnevale, contenuta in una emblematica cornucopia che auspica abbondanza e annuncia il trionfo della festosità con giocolieri, trampolieri e personaggi della commedia dell’arte.
Un inno alla gioia mai sopita, un messaggio di ritorno alla vita, celebrato sotto la corona rocciosa delle Dolomiti, in un evento di portata globale che raggiungerà milioni di persone collegate in diretta televisiva.
Tutto pronto, intanto, a Cortina d’Ampezzo con un occhio costantemente puntato sulle strade e sulla viabilità di accesso alla città sede dei Mondiali di sci 2021.
Che non sarà solo sport: l’evento internazionale, pronto a salpare domani nella Perla delle Dolomiti, sarà infatti anche un test importante sotto il profilo della gestione della mobilità e dell’informazione all’utenza, anche in prospettiva futura.
Questa mattina la Vice Presidente della Regione del Veneto Elisa De Berti ha inaugurato con i vertici delle tre società coinvolte, Concessioni Autostradali Venete CAV S.p.A., Veneto Strade S.p.A. ed ANAS (Gruppo FS Italiane) la Situation Room di Cortina, fulcro del protocollo d’intesa firmato tra i tre gestori per coordinare un sistema integrato di infomobilità durante la manifestazione. Che sarà sì a porte chiuse, ma avrà comunque un impatto rilevante sulla viabilità e soprattutto rappresenta un banco di prova importante in vista di appuntamenti futuri, primo tra tutti i Giochi olimpici di Milano-Cortina nel 2026.
E’ la prima volta che tutti i principali player della viabilità in Veneto collaborano insieme per gestire gli aspetti riguardanti la mobilità in una determinata area, garantendo, oltre alla gestione ordinaria della rete e delle eventuali criticità, anche una puntuale informazione all’utenza, servendosi delle più moderne tecnologie.
Per approntare tutti questi aspetti sono stati messi a disposizione personale, mezzi e tecnologie delle tre società coinvolte, che da tempo collaborano per approntare un sistema coordinato ed efficiente di monitoraggio e infomobilità, mutuando dall’esperienza acquisita sul campo nella gestione dei rispettivi protocolli e centrali operative,

applicazioni appositamente dedicate all’evento che partirà ufficialmente domani.
PIANO OPERATIVO.
Diversi gli scenari di criticità potenzialmente connessi al grande evento legato a Cortina e che i tre enti gestori hanno ipotizzato, in un’ottica di previsione e predisposizione di soluzioni adattabili a ogni tipo di situazione: dagli aumenti dei volumi di traffico, all’interruzione della viabilità a causa di incidenti stradali.
Il protocollo messo in campo prevede specifici piani di deflusso del traffico attraverso l’individuazione di itinerari alternativi e informazione rapida all’utenza, posti avanzati di pronto intervento costituiti da unità di Polizia stradale, Carabinieri, Polizie locali, ambulanze per il soccorso sanitario e con il coinvolgimento di risorse aggiuntive, in caso di necessità, come la protezione civile.
Per raggiungere questo scopo si è operato su due fronti in particolare, quello inerente la gestione della viabilità e quello riguardante aspetti tecnici e di impiantistica.
Per quanto riguarda il primo aspetto, è stato condotto uno studio sul campo che, analizzando il territorio attorno Cortina e la rete di adduzione, individua quali potrebbero essere le eventuali criticità connesse alla mobilità in presenza di grandi numeri. I protocolli già utilizzati in situazioni simili dai tre gestori sono stati calati sulla nuova realtà e ne è uscito un modello di gestione che coinvolge più soggetti: autorità, titolari della rete viaria ed enti deputati al soccorso e alla sicurezza.
DRONI PER IL TRAFFICO.
Per quanto riguarda l’aspetto tecnico, sono stati utilizzati software e strutture di rete che a Cortina opereranno anche attraverso mezzi mobili delle tre società, sui quali sono stati installati dispositivi di monitoraggio e videosorveglianza. Potranno essere dislocati e spostati sul campo, nei punti più sensibili, fornendo alla centrale operativa un quadro sempre aggiornato e completo della situazione.
Grazie all’unità droni di CAV S.p.A., sviluppata in partnership con UST Italia, una visione dall’alto sarà fornita anche dall’utilizzo di droni, che invieranno immagini in real-time direttamente alla sala operativa. I droni, comandati da squadre di piloti certificati e sotto diretto controllo degli operatori di sala, monitoreranno i

principali nodi viabilistici grazie all’impiego di camere zoom ad alta risoluzione, garantendo un monitoraggio rapido ed adattativo alle necessità contingenti.
Al sistema potranno accedere anche i proprietari della viabilità locale e naturalmente le forze dell’ordine e tutto avverrà grazie a una connettività specifica e canali dedicati, tra cui anche una app interna che permetterà al personale in servizio di comunicare in tempo reale con la centrale operativa e anche aggiornare direttamente “dal fronte” la mappa di infomobilità.
SITUATION ROOM.
Per coordinare il piano operativo, è stato previsto l’allestimento a Cortina, negli spazi attrezzati individuati dalla Fondazione Cortina 2021, di una Situation Room, una sala operativa con personale e tecnologie messe a disposizione dai tre gestori. La Situation Room avrà il compito di gestire i flussi di traffico e l’informazione all’utenza oltre a eventuali criticità, in coordinamento con le istituzioni preposte e monitorando costantemente la viabilità sulla rete stradale in prossimità delle località che ospiteranno le gare.
Attraverso la piattaforma di mobilità integrata Moova messa a disposizione da Almaviva, partner tecnologico dei Mondiali di Cortina, la Situation Room si occuperà di diversi aspetti: il monitoraggio in tempo reale del traffico e dell’occupazione dei parcheggi dedicati all’evento, il monitoraggio di eventuali situazioni anomale in grado di impattare sulla regolarità e la qualità della viabilità stradale e del servizio di trasporto pubblico, infine un’informazione tempestiva e completa all’utenza in movimento, continuamente allineata allo stato di occupazione dei parcheggi e delle eventuali turbative al traffico.
APP CORTINA 2021.
Sarà possibile seguire l’andamento degli aspetti connessi alla mobilità e al traffico anche attraverso l’app mobile ufficiale di Cortina 2021, dov’è presente una sezione di infomobilità contenente tutti gli aggiornamenti in tempo reale, utili all’utente per programmare i suoi spostamenti. Sarà così possibile pianificare il viaggio cercando informazioni sul luogo e gli eventi, essere informati sullo stato della viabilità e gli eventi di traffico, orientarsi per un rapido accesso alle zone di gara, essere indirizzati al parcheggio libero più vicino e ridurre i tempi di accesso ai posteggi con sistemi di prenotazione, infine agevolare l’accesso e il deflusso dai luoghi di gara attraverso aggiornamenti in real-time sulla disponibilità e frequenza dei trasporti.
L’utente avrà anche la possibilità di trovare informazioni su previsioni meteo, Ztl attive e ubicazione di siti di interesse, come rifornimento carburanti, farmacie, info-point e altro ancora.





LA COLLABORAZIONE.

Claudio Andrea Gemme, Presidente di Anas e Commissario di Governo per l’attuazione del piano straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di Sci Cortina 2021: «I percorsi realizzativi e organizzativi verso i Mondiali di Sci Cortina 2021 sono stati contrassegnati da un fattivo spirito di collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti. La Situation Room, cogestita da Anas, CAV e Veneto Strade è un importante esempio in tal senso e rappresenta l’occasione per mettere a disposizione degli utenti un efficace sistema integrato di mobilità, prodromica alla mobilità del futuro. Un’esperienza che, unita a un Piano straordinario di potenziamento della viabilità e al piano Smart Road Anas con interventi per un valore complessivo di 267 milioni di euro, lascerà tangibili vantaggi al Territorio di Cortina e del Bellunese. Un piano, concepito con il Territorio, il cui valore trasportistico non si esaurisce al termine della manifestazione sportiva ma avrà benefici anche in vista delle Olimpiadi del 2026».
Luisa Serato, Presidente di Concessioni Autostradali Venete-CAV S.p.A.: «Questo nostro coinvolgimento è l’importante riconoscimento di una visione che la nostra Società ha verso il territorio e rappresenta un punto di partenza, che potrà essere replicato in altre occasioni future, penso ad esempio ai Giochi olimpici di Milano e Cortina del 2026: è chiaro dunque che questi Mondiali 2021, al di là degli effetti che questa pandemia potrà avere sui grandi numeri inizialmente previsti, rappresentano un banco di prova importante e ringrazio i nostri tecnici che hanno messo a punto un piano operativo assolutamente di primo livello, facendo tesoro di procedure e protocolli che in CAV ci hanno permesso, in questi anni, di migliorare gli standard di efficienza e sicurezza per i nostri utenti».
Silvano Vernizzi, Amministratore Delegato Veneto Strade S.p.A.: «Questo è il primo tentativo di collaborazione tra enti di gestione strade con l’obiettivo di giungere a un sistema di mobilità intelligente ed informata nella nostra rete. I Mondiali di Cortina 2021 rappresentano l’occasione per sperimentare la collaborazione che, per avere un senso, deve necessariamente protrarsi nel futuro. Ricordiamo però, se l’infomobilità rappresenta il futuro dobbiamo essere anche consapevoli che operiamo in una rete stradale molto complessa, soggetta a problematiche di circolazione invernale come abbiamo visto anche questo anno. Problematiche che dovranno essere affrontate e risolte. Il mio ringraziamento va al personale di Veneto Strade che ha lavorato per la realizzazione della Situation Room. Aggiungo un ulteriore ringraziamento ai lavoratori della sede di Belluno per l’enorme opera effettuata anche questo anno nelle operazioni di sgombero neve».

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.