Capitano Actv: “Urgenza a bordo, una donna svenuta non rinviene”. Allarme per una turista australiana

ultimo aggiornamento: 02/01/2020 ore 06:41

29697

capitano actv urgenza a bordo 01012020

Urgenza a bordo di un’imbarcazione Actv. Il ‘preposto al comando’ chiama via radio la centrale operativa richiedendo l’invio di un natante di soccorso con la massima urgenza.

Il mezzo è in movimento: approderà in pochi attimi alle Fondamente Nove ed è urgente un render vous con un’ambulanza: una donna a bordo è stata colta da malore e non riprende conoscenza.


L’attracco avviene regolarmente al pontile Actv pochi minuti dopo le 22: l’ambulanza del 118 si trova già lì, puntualmente in attesa, con i lampeggianti accesi.

I soccorritori si muovono perfettamente organizzati, risultato di esperienza e preparazione, entrano nella cabina dell’imbarcazione Actv con la strumentazione per intervenire d’urgenza e trovano la donna svenuta.

Pochi istanti di analisi per gli occhi esperti dei sanitari e la diagnosi è fatta… è ubriaca fradicia.


La viaggiatrice, una trentenne in vacanza a Venezia dall’Australia, era crollata a causa di tutto quello che aveva bevuto. I sanitari, infatti, hanno avuto il loro bel daffare per provocare una qualche minima reazione della ‘paziente’ che chiedeva solo di poter continuare a dormire.

L’ “emergenza” è avvenuta qualche sera fa a bordo di un mezzo Actv che tornava dall’isola di Burano. Alla fine tutto bene: la donna è stata accompagnata al pronto soccorso per ulteriori accertamenti, mentre al capitano del mezzo che ha tempestivamente attivato i soccorsi restava l’ultimo problema da affrontare: l’australiana se l’era fatta abbondantemente addosso.

gp

(foto di archivio)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here