9.1 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Caorle, precipita antenna della telefonia di 10 metri su hotel.Tragedia sfiorata

HomeVigili del FuocoCaorle, precipita antenna della telefonia di 10 metri su hotel.Tragedia sfiorata
la notizia dopo la pubblicità

Caorle, precipita antenna della telefonia di 10 metri su hotel.Tragedia sfiorata

Tragedia sfiorata ieri a Caorle a causa della forza del vento, della bufera che ha colpito l’enorme antenna Vodafone inserita sul tetto dell’Hotel Santa Margherita della cittadina veneta.

I primi ad accorgersi della gravità e della tragedia che poteva provocare quella caduta, sono stati i passanti, che hanno visto oscillare pericolosamente l’antenna e che hanno chiamato immediatamente il 115.

I pompieri sono arrivati sul posto celermente e tre di loro sono saliti ai piani alti e dalle terrazze stavano decidendo come intervenire, quando l’antenna è precipitata sullo stesso tetto che la sosteneva, in un boato che per fortuna ha risparmiato i soccorritori.

I Pompieri e i vigili di Portogruaro, hanno chiuso al traffico il sottostante Viale Santa Margherita, l’albergo è stato chiuso e sul posto è arrivato anche il caposervizio del Comando metropolitano di Venezia, Giorgio Minotto, che valutando il da farsi e cercando di risolvere i numerosi problemi ha coordinato le azioni più urgenti per mettere in sicurezza l’hotel e rassicurare i cittadini, molto coinvolti e impauriti dal fatto.

Tanto sgomento anche e soprattutto per i tre vigili del fuoco, che hanno vissuto in prima persona la gravità di quel che poteva succedere, ma che hanno lavorato ugualmente, a tragedia miracolosamente evitata, per mettere in sicurezza la struttura, smontando l’antenna aiutati da una massiccia gru, per poi riassettarla al suo posto. Erano le 19:00 quando tutto sembrava rientrato e i caorlotti si tranquillizzavano mentre i vigili tiravano un respiro di sollievo per la tragedia evitata.

Ora è tempo di ricerca delle responsabilità , revisione e ripensamento.
Già il Comando metropolitano sta monitorando la regolarità dei posizionamenti dei ripetitori, il loro peso e gli equilibri di forza (il proprietario dell’albergo asserisce che il palo sostenitore doveva aver una sola grande antenna, ma che poi ne sono state aggiunte altre).

Equilibri che possono essere verificati prima dell’installazione delle antenne e delle parabole. Come dire che si possono preventivare le situazioni, anche se talvolta la forza della natura supera e annulla ogni cautela.

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...