mercoledì 26 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Campionato alla fine, tutti contenti, ma quanti ipocriti

HomeCalcioCampionato alla fine, tutti contenti, ma quanti ipocriti

Campionato alla fine, tutti contenti, ma quanti ipocriti

Salire sul carro dei vincitori è una passione italiana. Lo si è fatto durante le guerre, lo si fa in politica, è inevitabile farlo nello sport. Ultimo esempio l’incredibile impresa del Leicester di Claudio Ranieri di quest’anno.

Vinta la Premier, sono arrivati i complimenti di tutto il mondo sportivo e non italico; in primis il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e a seguire allenatori, giornalisti, tifosi, ex calciatori ecc.

Una manica di ipocriti falsi e opportunisti che esaltano Mister Ranieri come orgoglio nazionale, quando fino a ieri lo consideravano un perdente nato ed ex allenatore.

In Italia è stato sempre bollato come eterno secondo, incapace di vincere qualsiasi cosa; quando la realtà dei fatti è ben diversa.

Condotto il Cagliari dalla serie C alla salvezza in serie A, riportato il Napoli in Europa nei primi anni 90, idem la Fiorentina con la vittoria in Coppa Italia. Salvato il Parma dalla serie B e riportato in Champions League la Juventus del dopo Calciopoli (con vittoria al Bernabeu).

Roma, perso lo scudetto all’ultima giornata e costretto ad andarsene dallo spogliatoio (0 a 3 a 4 a 3 in un Genoa – Roma in cui gli giocarono tutti conto contro). Unica vera delusione forse all’Inter, dove alla fine hanno fallito in molti. Compreso il Campione del Mondo Marcello Lippi. Senza contare le vittorie in spagna, non certo con il Barcellona.

Quindi davvero, di che cosa si è parlato per anni? Di aria fritta.

Ora ci si accorge della bravura e della signorilità di un allenatore che è sempre stato bravo, non da oggi.

Non credo proprio abbia vinto per dimostrare l’eccellenza italiana ma lo abbia fatto per se stesso; siamo troppo bravi a vedere l’eccellenza italiana quando questa l’abbiamo cacciata o emarginata da noi. Vera e propria ipocrisia che colpisce ogni campo, dal calcio all’industria alla ricerca scientifica.

Ben venga questa vittoria, di un piccolo club (per il contesto inglese), che lo scorso anno si salvò proprio per merito di Ranieri a poche giornate dalla fine ma non consideriamolo un successo italiano.

Questa è stata anche la settimana di un importante annuncio, qualcosa che era nell’aria e inevitabile: il ritiro di Luca Toni dal calcio giocato.

Capocannoniere della serie B, serie A, della Bundesliga e Campione del Mondo, ha deciso che la centesima partita con la maglia dell’Hellas Verona sarà l’ultima. Contro la Juventus.

Uno dei più forti attaccanti italiani ha capito che a quasi quarant’anni è arrivato il momento di dire basta, un esempio che atleti come Francesco Totti e Di Natale dovrebbero seguire.

Inutile girarci attorno, non è possibile restare aggrappati a certi giocatori come fossero totem insostituibili. Per assurdo quest’anno Toni ha fatto più male che bene ai gialloblu, dopo due anni stratosferici e irripetibili.

Probabilmente con il suo addio, perderemo l’ultimo “esemplare” di numero 9 classico, come con Totti il numero 10 in Italia. Però è ora di dare spazio ai giovani, possibilmente italiani, almeno per una questione di Nazionale.

Mattio Cagalli | 04/05/2016 | (Photo d’archive) | [cod ranie]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

“Ma è normale che il marinaio Actv abbandoni una borsa trovata a bordo in un pontile deserto?”. Lettere

Mi piacerebbe capire se il seguente comportamento è normale: fatto avvenuto la sera del 12 dicembre, a bordo del motoscafo linea 4.1 delle ore 20,16 circa, partenza piazzale Roma, direzione Murano. Alla stazione una coppia scende e dimentica una borsa che il marinaio...

Pipì in calle e bottiglie di vetro vicino a un monumento: multa e daspo per 4 giovani

Multa e daspo per quattro giovani in campo Santa Margherita a Venezia per comportamenti che violavano il Regolamento di Polizia urbana.

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Sciopero Actv di 24 ore lunedì 13 dicembre. I servizi garantiti

AVM/Actv informa che l’organizzazione sindacale CUB Trasporti ha confermato la proclamazione di sciopero di 24 ore per lunedì 13 dicembre. Lo sciopero potrebbe interessare il personale Actv e AVM dei servizi navigazione, automobilistici, tranviari, People Mover, degli uffici AVM (sosta e ztl...