sabato 22 Gennaio 2022
0.4 C
Venezia

Cadavere madre mummificato in casa, il figlio la vegliava. Giallo a Torino

HomeIl GialloCadavere madre mummificato in casa, il figlio la vegliava. Giallo a Torino

Renzo Ferrarini: "Equoree affinità" a Venezia, Centro d’Arte San Vidal

Una donna morta almeno dallo scorso febbraio. Accanto a lei il figlio di 49 anni, scomparso da giovedì scorso.

E’ giallo a Poirino, nel Torinese, dove questa sera i carabinieri hanno fatto la macabra scoperta di un
cadavere ormai mummificato.

Erano sulle tracce dell’uomo, di cui questa mattina la compagna aveva denunciato la scomparsa, e con lui in evidente stato confusionale hanno trovato anche il cadavere della donna, 74 anni. Accanto la carcassa di un cane.

Il figlio, sconvolto, le mani sul volto, tremava, nascosto dietro un armadio. Portato all’ospedale di Moncalieri, per le cure del caso, non è stato in grado di dare alcuna spiegazione ai militari dell’Arma, che indagano coordinati dal pm della procura di Asti Donatella Masia, ed è stato ricoverato all’ospedale di Moncalieri.

La sua posizione è al vaglio degli inquirenti, che attendono l’autopsia per stabilire quando la donna – che viveva da sola – è morta. E per quale motivo.

Ad un primo esame il cadavere trovato nell’abitazione di via Ternavasso, nella camera da letto, e ricomposto nella camera mortuaria di Chieri, non presenta evidenti segni di violenza. Al momento, però, non si esclude nessuna ipotesi.

E torna alla mente il caso della mummia di Borgo San Dalmazzo, nel Cuneese, dove in una casa venne ritrovato il cadavere mummificato di una anziana, considerata una sorta di santona, che la famiglia aveva continuata a tenere in casa anche se era ormai morta da anni.

Intanto, nelle prossime ore gli investigatori cercheranno di capire se il figlio fosse a conoscenza della morte dell’anziana madre e perché era scomparso.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...