mercoledì 19 Gennaio 2022
0.6 C
Venezia

Buoni spesa, Gasparinetti: “Venezia in ritardo, Il Comune pubblichi il bando con urgenza”

HomeCoronavirusBuoni spesa, Gasparinetti: "Venezia in ritardo, Il Comune pubblichi il bando con urgenza"

Buoni spesa, Gasparinetti: “Venezia è in ritardo, Il Comune pubblichi il bando per la loro distribuzione con urgenza”.
Uno strumento, i buoni spesa, utile se non indispensabile per aiutare le famiglie in un momento di difficoltà economica come questo.
La forma di contributo è previsto dal governo ma il bando non c’è ancora sul sito del Comune di Venezia. Ad incitare la pubblicazione e criticare il ritardo è il consigliere comunale di opposizione Marco Gasparinetti (Terra e Acqua 2020), che con un’interrogazione chiede la pubblicazione del bando “Senza ulteriori indugi”.

“Con il Decreto “Ristori Ter” del 23 novembre 2020 – si legge nell’interrogazione di Gasparinetti – il Governo ha stanziato 400 milioni di euro per sostenere le famiglie maggiormente in difficoltà attraverso l’erogazione, affidata ai Comuni, di buoni spesa e generi di prima necessità e che – a tal fine è stato istituito nello stato di previsione del Ministero dell’Interno un apposito fondo da erogare ai Comuni entro 7 giorni dall’entrata in vigore del decreto. Gasparinetti spiega che altri comuni nel Veneto hanno già distribuito i buoni pasti, “come desumibile

dai loro siti ufficiali, e altrettanto hanno fatto Comuni di complessità pari o superiore al nostro, come quelli di Genova, Milano e Roma, e questo già nel mese di dicembre, mentre sul sito ufficiale del Comune di Venezia allo stato attuale l’unica indicazione è la seguente: “Buoni spesa – Informazioni utili – Dal mese di gennaio 2021 i nuovi aggiornamenti”.”

Il consigliere comunale interroga quindi l’assessore alla Coesione Sociale “sui motivi che hanno portato il Comune di Venezia ad essere fanalino di coda, nonostante le numerosissime situazioni di difficoltà economica presenti sul territorio”. E nel contempo chiede “di pubblicare senza ulteriori indugi il bando che permetta alle famiglie in difficoltà di accedere a questo strumento”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Ecco cosa si prova ad andar via dalla Venezia in cui si è nati. “Le lacrime durante il trasloco”. Lettere

In risposta alla lettera: “Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Di G.A. & D. Pugiotto La marsaria Quela matina del febraro sesantaoto Xe ga Liga la barca del Mario in fondamenta, e col careto del osto, che spussa de...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...