Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
15.4C
Venezia
sabato 27 Febbraio 2021
HomedelinquenzaBorseggiatori e borseggi a Venezia, se ne parla ma non si sa come uscirne

Borseggiatori e borseggi a Venezia, se ne parla ma non si sa come uscirne

borseggiatori a venezia a turisti ns

Basteranno i cartelli affissi nei mezzi pubblici e negli imbarcaderi a scoraggiare i borseggiatori, basteranno le scritte, come dovranno essere evidenziate, con quali caratteri, si useranno colori accesi a mo’ di semaforo e soprattutto saranno utili allo scopo di respingere i furti?

Il problema è stato trattato in Comune dalle commissioni competenti presiedute da Enrico Gavagnin e non sono mancati toni accesi tra l’Assessore ai Trasporti Renato Boraso e i rappresentanti del Movimento 5 Stelle, che rivendicano una politica più efficace, con specifici interventi, richiamati in una mirata interpellanza.

Quali parole usare per convincere i passeggeri a prestare attenzione alla borsa, a vigilare sulle loro cose? Come prevenire, sostanzialmente i furti e come favorire la comunicazione con vigili e forze dell’ordine, se necessario? I cittadini non distratti, si sa, fanno la loro parte, vigilano, osservano, riferiscono, ma, dicono i Cinque stelle, servono strumenti più efficaci sugli approdi e in aeroporto.

Sollecitano di ampliare la campagna del messaggio EnjoyRespectVenezia, con altri dispositivi a luminosità variabile intermittente, nei mezzi e nei pontili.
Potrebbe essere un deterrente per i borseggiatori, l’accerchiamento informativo e comunicativo, ma chissà se basta.

Forse si dovrebbero indagare le cause per meglio evitare gli effetti, capire chi è che ruba, perché, nessun cartello può evitare che avvengano gli scippi e quindi la polemica rischia di diventare un dialogo tra sordi rispetto una questione che richiede un’analisi approfondita della realtà in cui viviamo.

Realtà anche scomoda e spesso rimossa che certo non giustifica chi ruba, ma mette in evidenza due tre interrogativi? Si ruba per bisogno, per tendenza a delinquere? Per spregio verso gli altri? Si ruba perché in mezzo a folle di turisti, chi non ha niente coglie l’occasione che fa l’uomo ladro?

E quali parole usare, mettere nell’agenda della civiltà per convincere a non farlo? Ci vogliono più interventi polizieschi, più manette, più punizioni esemplari?
Le zone più colpite sono la Stazione ferroviaria, Piazzale Roma, Rialto e San Marco, gli approdi e l’interno dei mezzi acquei e automobilistici.

Spesso sono donne, ragazzini, quest’anno sono state fermate 82 persone e ne sono state arrestate 30, c’è chi dal Comune sollecita legittimità di espulsione per i borseggiatori stranieri, anche se il commissario Franzoi ha dichiarato che negli ultimi dieci anni il fenomeno è diminuito e i dati del Dipartimento del Ministero dell’Interno raccolti dal Sole 24 Ore, colloca al 19mo posto Venezia nella mappa italiana della criminalità.

Innegabile la realtà dei borseggi che richiede vigilanza personale e collettiva e ben vengano tutte quelle informazioni, quegli strumenti che il cittadino può utilizzare per essere vigile, per sapere come muoversi, cosa fare qualora se ne trovasse implicato, ma la realtà è sempre di più difficile lettura e forse attraversa ragioni che nessun cartello, nessun avvertimento possono raggiungere.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...

Precipita nel vuoto per 40 metri. Morto Lorenzo Gatti, 29 anni

Precipita nel vuoto per circa 40 metri. Una caduta fatale per Lorenzo Gatti, l'alpinista di 29 anni morto nella tarda mattinata di oggi mentre...
spot

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...

Weekend, anche a Venezia assembramenti: ribellione o disinteresse?

Nonostante le prevedibili reazioni dei commentatori da social ("Fanno bene...", "Siamo stufi...", ecc..) che arriveranno, chi si occupa di cronaca non può tacere quanto...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro oggi tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, era in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.