Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
12.1C
Venezia
venerdì 05 Marzo 2021
Homebatterio killerBatterio Killer, Verona ritorna al Punto Nascite originale

Batterio Killer, Verona ritorna al Punto Nascite originale

Batterio Killer, Verona ritorna al Punto Nascite e alle terapie intensive nelle loro sedi originarie.
Lo spostamento si era reso necessario dopo morti di neonati per sospetto citrobacter .
Da oggi, invece, la Terapia Intensiva Neonatale e la Terapia Intensiva Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona ritornano, dalla sede provvisoria del Polo Confortini di Borgo Trento, alla sede originaria dell’Ospedale della Donna e del Bambino.
In una nota il commissario dell’Azienda, Francesco Cobello, ha spiegato che “verrà quindi gradualmente riattivata l’attività che era stata ridotta a partire da giugno 2020”.
All’epoca si era resa necessaria la chiusura del Punto Nascita (riaperto l’1 settembre scorso) e il trasferimento delle due Terapie Intensive in seguito ai verosimili casi di infezione da citrobacter, che avrebbero provocato il decesso di almeno tre neonati e gravi malformazioni in altri.
Su questi episodi la Procura della Repubblica di Verona ha aperto un’inchiesta, mentre la Regione Veneto e il Ministero della Sanità

avevano compiuto ispezioni con successive relazioni.
Il 5 settembre scorso l’Azienda aveva sospeso temporaneamente dal lavoro Chiara Bovo, direttore sanitario, Giovanna Ghirlanda, direttore medico della struttura, e Paolo Biban, direttore della Pediatria a indirizzo critico.
Cobello ha sottolineato che durante il trasferimento “sono stati effettuati interventi di carattere tecnico-impiantistico, nuovi protocolli organizzativi che superano ampiamente i normali requisiti di attività in analoghi servizi ospedalieri. Quanto effettuato ha portato l’Ospedale della Donna e del Bambino a un livello tecnico ed igienistico di grande eccellenza, sicuramente tra i più elevati a livello nazionale ed internazionale.
I rilievi effettuati dopo le misure adottate, sia sull’impianto idrico, sia sull’ambiente, non hanno rilevato alcun isolamento di ‘Citrobacter koseri’ del ceppo epidemico precedentemente sequenziato” ha concluso.
L’Ospedale della Donna e del Bambino di Verona è il più grande punto nascite del Veneto, con una media – dati del 2019 – di oltre 3.000 parti all’anno.

(foto da archivio: ospedale di borgo trento)

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...