domenica 23 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Aumento casi, Fiaso: “Pronti ad attivare altri letti in ospedale”

Homeposti lettoAumento casi, Fiaso: "Pronti ad attivare altri letti in ospedale"

Fiaso (Federazione italiana delle aziende sanitarie e ospedaliere) : “Siamo in grado di attivare posti negli ospedali qualora l’andamento dei casi lo richiedesse”.
La variante Omicron è la grande incognita, forse capace di accelerare ad una velocità tale da inginocchiare mezza Europa.
E allora: ampliamento dei posti letto ordinari e di terapia intensiva, incremento dell’attività di erogazione dei tamponi e potenziamento degli hub vaccinali.
Le aziende ospedaliere si organizzano proprio in queste ore per fare fronte al numero crescente di casi Covid-19.

“In questi due anni abbiamo sperimentato nuovi modelli organizzativi ospedalieri imparando a gestire i reparti in maniera modulare. Grazie all’esperienza siamo in grado ormai di attivare posti letto in base all’andamento della pandemia e al crescere di contagi e ricoveri”, afferma Giovanni Migliore, Presidente della Federazione italiana delle aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso).
Il rafforzamento delle misure organizzative segue alla circolare del Ministero della Salute contenente raccomandazioni sulla tempestiva attivazione, a livello regionale, di tutte le azioni necessarie a garantire l’eventuale presa in carico di pazienti affetti da Covid-19 e a sostenere la domanda di assistenza sanitaria.

“L’allerta lanciata dalla circolare del Ministero della Salute – rileva Migliore – ha trovato in tutte le Aziende sanitarie e ospedaliere una pronta reazione: nelle strutture per l’assistenza Covid sono stati riattivati posti di degenza destinati ai pazienti positivi. In alcuni territori, come ad esempio Bari, la scelta strategica di spostare e accorpare tutti i reparti Covid nella Fiera del Levante ci consente di poter continuare le attività chirurgiche al Policlinico”.
Certo, sottolinea, “ci sono tuttavia situazioni in cui l’alto numero di ricoveri, insieme alla necessità di dirottare personale sull’assistenza Covid, ha un impatto sulla sanità ordinaria con il rallentamento delle sedute operatorie e delle visite programmate”.
Le Aziende, inoltre, hanno potenziato gli hub per accelerare sulle vaccinazioni, in particolare sulla terza dose, e le attività di tracciamento attraverso un incremento del numero di tamponi.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...