Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
2.1C
Venezia
domenica 07 Marzo 2021
HomeSicurezzaAtvo e Città Metropolitana, educazione stradale per 16mila alunni

Atvo e Città Metropolitana, educazione stradale per 16mila alunni

Atvo e Città Metropolitana, educazione stradale per 16mila alunni

Educazione stradale per i 16mila alunni delle scuole elementari e medie del Veneto Orientale.

Dopo la sperimentazione dello scorso aprile a Torre di Mosto, è partito ufficialmente il progetto che prevede di entrare in tutte le scuole, elementari e medie del Sandonatese e del Portogruarese, con un libriccino appositamente realizzato per fare educazione stradale in modo semplice ed immediato.

“Da sempre Atvo è impegnato per aiutare i giovani al rispetto delle regole del Codice della Strada, oltre che al corretto uso del mezzo di trasporto pubblico – spiega il presidente di Atvo, Fabio Turchetto – come attraverso il concorso che realizziamo proprio per le scuole. Anche questa è educazione civica, anche questo è aiutare i giovani a crescere”. In modo chiaro e puntuale, l’opuscolo contiene le principali regole comportamentali nel rispetto del Codice della Strada. Una sezione spiega, poi, l’uso del mezzo di trasporto di Atvo. “La guida è stata realizzata anche in inglese – spiega il direttore di Atvo, Stefano Cerchier – così i ragazzi potranno imparare ed approfondire la conoscenza di questa lingua, al giorno d’oggi sempre più fondamentale nei rapporti con il resto del mondo”.

Il progetto, che è stato realizzato con la Città Metropolitana di Venezia, ha già avuto il sostegno di tutti i sindaci del Veneto Orientale. “Abbiamo voluto incontrare personalmente ognuno di loro – interviene ancora Turchetto – per illustrare l’iniziativa, credendo sia importante una collaborazione con ogni amministrazione comunale. L’idea è talmente piaciuta al punto che in ogni Comune si realizzeranno anche altre iniziative legate alla sicurezza stradale, partendo proprio dal nostro progetto. Educare i ragazzi oggi, significa avere uomini consapevoli e maturi domani”.

Come detto il progetto era partito con la sperimentazione di Torre di Mosto. “Forti di quella esperienza, che ha ottenuto grande successo – continua Cerchier – cui sono seguite altre iniziative, come gli incontri dei ragazzi con i vigili, siamo andati avanti per estenderlo a tutte le scuole del Veneto Orientale. Comportarsi sempre bene quando si è in strada – conclude il direttore Atvo – significa essere rispettosi e responsabili non soltanto nei confronti delle altre persone che circolano nel traffico ma anche verso sé stessi: ed in futuro sarà più facile diventare automobilisti o motociclisti”.

Una iniziativa che sta già facendo… scuola. “Abbiamo avuto già richieste da Comuni del trevigiano. Questo non fa che confermare la bontà dell’iniziativa – conclude il presidente Atvo – e ci rende orgogliosi per quanto stiamo facendo per i ragazzi”.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...
spot

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...

ZENO di Lorella Del Gesso [concorso letterario]

Il mio nome è Zeno, la mia età cinque anni. Vivo con Eleonora, che è la mia mamma, e Alan, il suo compagno, con cui...

Normative anti Covid ignorate: due negozi chiusi a Mestre

Le normative anti Covid in qualche occasione paiono diventate obsolete, invece continuano i controlli anche della Polizia locale di Venezia. Controlli nei quali sono incappati...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

Covid Venezia e provincia, numeri fluttuanti

Covid Venezia: numeri fluttuanti che per diventare significativi devono essere agganciati a quelli degli ultimi giorni per raffronto. Nell'ultimo bollettino si dichiarano 132 nuovi casi...

Moderna ha vaccino contro varianti: si apre nuova speranza

Vaccini, Moderna sarebbe in dirittura d'arrivo con il vaccino contro variante sudafricana. Moderna ha consegnato delle dosi del suo candidato vaccino, mRNA-1273.351, specifico contro...
spot

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E’ la seconda volta in 3 giorni

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E' la seconda volta in 3 giorni che intervengono i vigili del fuoco nel ristorante cinese "Il...

Delfino spiaggiato a Sottomarina. Una rete da pesca nella laringe

Delfino spiaggiato a Sottomarina (Venezia): è il primo caso dell’anno sul litorale veneto. Una rete da pesca ritrovata nella laringe di un tursiope da parte degli esperti dell’Università di Padova.

Mose, Spitz: su quota sollevamento decide Venezia. Presto la manutenzione provvisoria

Mose, Spitz: su quota sollevamento decide Venezia. Sull'opera che difende Venezia dall'acqua alta "il tema del futuro è lavorare a un progetto di gestione che...