lunedì 17 Gennaio 2022
9.6 C
Venezia

Attacco alla conferenza ebraica con svastiche e offese

HomeComunità ebraicaAttacco alla conferenza ebraica con svastiche e offese

Attacco alla conferenza ebraica con svastiche, offese e minacce. Un blitz a sfondo antisemita quello accaduto il 3 novembre sorso, da parte di utenti internet celati sotto nickname che sfruttando l’anonimato della rete hanno eseguito un accesso abusivo ad una videoconferenza organizzata sulla nota piattaforma “Zoom”. L’evento era organizzato dalla Comunità Ebraica di Venezia e dedicata ad una “Lezione di Ebraismo”. I pirati informatici hanno interrotto lo svolgimento della lezione con offese e minacce di natura antisemita, condividendo sullo sfondo dello schermo

una svastica.
L’episodio, per forme e contenuti, è simile ad altri che stanno accadendo sempre più spesso negli ultimi tempi in numerose altre occasioni di riunione in rete, come lezioni, convegni, video-conferenze.
Grazie alle tempestive indagini dirette dalla Procura della Repubblica al Tribunale di Venezia e condotte dagli investigatori della Digos di Venezia con la collaborazione dei Compartimenti di Polizia Postale del Veneto e della Lombardia, che hanno fornito un essenziale contributo sotto il profilo tecnico, è stato possibile individuare gli autori del gesto, che avevano coordinato l’azione

all’interno del canale “Telegram”.
Oggi è stata quindi eseguita una perquisizione in provincia di Bergamo che ha permesso il sequestro dei dispositivi utilizzati per l’intromissione.
Il Questore di Venezia, Maurizio Masciopinto, sottolinea l’importanza anche simbolica che riveste l’aver individuato gli autori del gesto proprio nella settimana in cui tutto il mondo celebra la memoria delle vittime della shoah, rimarcando l’importanza di perseguire

duramente ogni forma apologetica del crimine dell’olocausto: “E’ fondamentale che soprattutto le nuove generazioni ne comprendano la portata del disvalore, perché la storia non si ripeta”.
Nello stesso modo, si pone l’accento sulla rilevanza degli strumenti informatici e della comunicazione via web che la pandemia da coronavirus ci ha fatto apprezzare nella sua portata dirompente, ma anche nel rischio rilevante collegato ad un uso distorto dei canali multimediali, che accresce gli effetti negativi dei reati commessi attraverso quegli strumenti e piattaforme, per la natura sostanzialmente pubblica che tutto quello che avviene in rete assume, e che ne amplifica il rischio di emulazione.

Si tratta, infatti, di reati sempre più spesso commessi, con eccessiva leggerezza dovuta alla distanza con gli interlocutori, da incensurati che finiscono per coinvolgere negli effetti negativi della propria azione delittuosa anche gli ignari familiari.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Ovovia, il Comune di Venezia vuole i danni (video della traversata)

L’Ovovia del Ponte di Calatrava e la sua rimozione: il Comune chiama in causa per danni i progettisti e le imprese costruttrici.

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...