Attacco a Vienna: terrorista morto simpatizzante dell’Isis

ultima modifica: 03/11/2020 ore 14:28

111

Attacco a Vienna: terrorista morto simpatizzante dell'Isis

Attacco a Vienna: con il passare delle ore giungono maggiori informazioni sul sanguinoso atto terroristico di questa notte.
“Il terrorista ucciso dalla polizia nel corso dell’attentato di ieri sera a Vienna era un ‘simpatizzante’ dell’Isis”. Queste le parole del ministro dell’Interno austriaco, Karl Nehammer, nel corso di una conferenza stampa.


L’attacco di Vienna ha ora anche una terza vittima confermata. Sale quindi a tre – due uomini e una donna – il numero delle vittime dell’attacco terroristico. La conferma del ministro degli interni austriaco, Karl Nehammer. Ucciso anche uno degli appartenenti al commando terroristico, risultato simpatizzante dell’Isis.
Le autorità austriache, intanto, hanno chiesto alla gente di inviare foto e video ed ora

stanno esaminando oltre 20mila video dell’attacco di ieri sera già inviati dalla gente.
Il dettaglio è reso noto Frank Ruf, direttore generale per la sicurezza pubblica della polizia di Vienna.
“Oltre 20mila video sono stati inviati alla piattaforma della polizia, grazie a tutti coloro che ci hanno fornito queste prove”, ha detto Ruf aggiungendo che una squadra investigativa di 35 persone finora ha visionato il 20% dei video.


Secondo il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, “un movente antisemita per il momento non può essere escluso, anche alla luce del luogo dal quale l’attacco è partito”, cioè nei pressi della sinagoga di Vienna. “Si è trattato definitivamente di un attacco terroristico”, ha aggiunto. “Alcuni attentatori sono ancora in fuga. Sono ben equipaggiati e hanno agito in modo professionale”, ha proseguito Kurz, sottolineando che il pericolo non è ancora cessato. “Dipenderà dagli sviluppi di questa notte se domani potrà riprendere la vita pubblica. Nel frattempo i viennesi sono invitati a restare a casa”, ha detto alla tv Orf.

Intanto si è saputo che l’attentatore ucciso indossava una cintura esplosiva.
Lo ha comunicato la tv austriaca Orf.
Sul posto si sono portati gli artificieri della polizia che hanno proceduto al disinnesco. L’attentatore aveva addosso anche grosse quantità di munizioni.
Secondo le ultime informazioni trapelate, un terrorista sarebbe ancora in fuga.
“Un attentatore “pesantemente armato” è stato ucciso dalla polizia, mentre

“almeno uno è ancora in fuga”. Lo ha confermato il ministro dell’Interno austriaco.
Lo stesso ministro dell’Interno austriaco Karl Nehammer ha lanciato un appello in tv ai viennesi a non uscire di casa se non per motivi professionali o altre necessità urgenti, perché l’emergenza dopo l’attacco di stanotte nella capitale austriaca è ancora in corso.
“Questa mattina le scuole di Vienna resteranno chiuse” ha aggiunto.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here