pubblicità
pubblicità
6.6 C
Venezia
mercoledì 14 Aprile 2021
HomeAter VeneziaAter Venezia, presidente Speranzon incontra inquilini: rassicurazioni sulla legge regionale

Ater Venezia, presidente Speranzon incontra inquilini: rassicurazioni sulla legge regionale

ater venezia presidente speranzon incontra inquilini

Il presidente dell’Ater di Venezia, Raffaele Speranzon, ha incontrato martedì pomeriggio gli inquilini degli alloggi Ater a Maerne di Martellago, al piano terra della biblioteca comunale.

Al centro le novità relative al calcolo dei canoni di locazione a seguito dei correttivi apportati alla Legge regionale sugli alloggi pubblici (n.39 del 2017).

L’incontro ha visto partecipare gli inquilini Ater dei territori di Martellago, Salzano, Maerne, Robegano, Scorzè, Gazzera e Zelarino.

Presenti il sindaco di Martellago, Andrea Saccarola, il responsabile dell’Ufficio Utenza del’Ater di Venezia, Fabio Zambon, il responsabile del settore Condomini e Autogestioni dell’Ater di Venezia, Alessandro Babato.

In apertura dell’incontro il Presidente Raffaele Speranzon ha risposto alla polemica sollevata dalla Cgil.

“Spiace vedere che qualcuno cerca ancora di fare allarmismo – ha detto Speranzon – noi abbiamo mandato a fine dicembre una lettera agli inquilini per rassicurarli, annunciando che da marzo vedranno i canoni aggiornati”.

Le modifiche alla legge regionale sono state infatti pubblicate sul Bur il 20 dicembre scorso, e i bollettini degli affitti inviati dall’Ater per i mesi di gennaio-febbraio sono stati spediti agli inquilini alcuni giorni prima di quella data, a metà dicembre.

“I tempi tecnici non potevano consentirci di preparare e inviare prima i bollettini aggiornati – precisa Speranzon – tra l’altro la volontà politica espressa, inequivocabile, da parte della Regione, è quella di conguagliare eventuali riduzioni dell’affitto dal 1 luglio 2019, quindi vogliamo rassicurare gli inquilini”.
raffaele speranzon presidente ater nostra tonda
“Chiaramente i conguagli non potranno arrivare in un’unica soluzione, ma saranno spalmati nel corso dell’anno, e arriveranno entro il 31 dicembre 2020”.

“Tra regione e Ater – ha aggiunto il presidente – grazie al dialogo siamo arrivati ai correttivi dei canoni con la delibera regionale. Il 10% di Iva non ci sarà e grazie al nuovo algoritmo di calcolo saranno rideterminati tutti i canoni degli inquilini”.

Il presidente ha poi aggiunto: “A Martellago ho trovato nel sindaco e nell’amministrazione comunale interlocutori perfetti, attenti ai cittadini”.

Speranzon ha poi parlato della necessità di risorse economiche per poter manutentare gli appartamenti Ater, quindi del piano delle alienazioni che permette di recuperare risorse, delle case sfitte che necessitano di investimenti e delle mobilità.

“La vera sfida ha detto Speranzon – è cercare di ridurre al massimo il numero degli appartamenti sfitti con i canoni, con il recupero delle morosità e le alienazioni. Come azienda abbiamo un ufficio che si occupa della progettazione, ingegneri e architetti che partecipano a bandi nazionali ed europei con progetti di riqualificazione energetica per ottenere i finanziamenti. I soldi rimangono comunque insufficienti rispetto alle necessità, al fabbisogno complessivo”.

“Riteniamo che chi occupa un alloggio tolga diritti agli altri – ha aggiunto il Presidente – decida di saltare la coda. La sfida che abbiamo davanti è difficile, e anche le morosità non avvengono sempre per necessità”.

platea assemblea riunione incontro pubblico ater venezia nostra 600

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
sponsor
spot