24 C
Venezia
domenica 01 Agosto 2021

Furbetti del cartellino, impiegato assenteista all’Arpav di San Donà di Piave

HomeCavallino Treporti JesoloFurbetti del cartellino, impiegato assenteista all’Arpav di San Donà di Piave

Furbetti del cartellino, impiegato assenteista all’Arpav di San Donà di Piave

Un altro affezionato al traffico dell’apparente timbro del cartellino, è stato smascherato e ora la Guardia di Finanza lo ha accusato di truffa e peculato. E’ un sandonatese dipendente dell’Arpav, l’agenzia regionale per la prevenzione e la protezione ambientale del Veneto, nata nel 1997, che invece di lavorare andava in giro per la città o a fare la spesa, stando attento a timbrare il cartellino all’inizio e alla fine della giornata.
Qualche volta si recava in sede a timbrare al mattino e poi ritornava a casa.

In ufficio ci andava poco ma riusciva a far figurare la sua presenza vidimata sui registri elettronici. L’uomo era addetto ad accertamenti e verifiche tecniche negli apparati della città, ma il suo lavoro, per anni, è stato escogitare sistemi e tranelli per fare ciò che più lo aggradava, giri in bicicletta, compere, passeggiate.

Nel 2015 si è assentato dal lavoro per circa novanta ore, utilizzando talvolta per la spesa, il furgoncino dell’Arpav. Pietro Iero, capitano delle Fiamme gialle lo ha monitorato per un anno, registrando almeno 53 situazioni di assenteismo, anche le verifiche sui tabulati del cellulare hanno dimostrato la sua continua e giornaliera distanza dal luogo di lavoro. Si desume che anche le pratiche relative alle competenze dell’Arpav, che riguardano un settore delicato e importante della città, siano rimaste ferme nel cassetto della scrivania.

La conseguenza è presto detta: la guardia di Finanza ha perquisito e requisito cartellino, computer e documentazione del dipendente, sia dalla sede Arpav, che dalla sua abitazione, ascoltato i colleghi di lavoro, i funzionari, per verificare le dinamiche che gli hanno consentito di “farla franca” per tanto tempo, senza che nessuno si sia accorto della sua assenza.

Redazione

27/10/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.