Assembramenti e merce toccata con le mani, chiusi 3 banchi al mercato di Mestre

ultima modifica: 28/10/2020 ore 19:59

1558

banchi bancarella mercato mostre

Assembramenti e merce toccata con le mani, chiusi 3 banchi al mercato di Mestre.
La Polizia locale ha chiuso tre bancarelle al mercato di Mestre, sanzionando i titolari, per mancato rispetto delle normative anti-Covid19.


E’ il bilancio a seguito di un controllo effettuato nella mattinata di oggi, mercoledì 28 ottobre, dalla Polizia locale al mercato di Mestre.

Ad esser coinvolte delle postazioni di vendita di abbigliamento dove i capi vengono scelti dai clienti toccando direttamente la merce esposta. Situazioni vietate proprio per la promiscuità, la vicinanza ed il rischio di trasmissione del virus.


Gli agenti del Nucleo commercio terraferma, dopo una serie di osservazioni e una diffida a conformarsi alla normativa, hanno costatato che nei banchi di indumenti non era rispettato il distanziamento di almeno un metro fra i clienti che si stavano affollando attorno agli espositori, portando ad assembramenti senza il rispetto del necessario distanziamento fisico.

La Polizia locale ha inoltre rilevato la totale mancanza di segnaletica d’indicazione di percorso obbligato attorno ai banchi, con la definizione del numero massimo di clienti che possono avvicinarsi al banco di volta in volta. Infine, non veniva mai imposto l’obbligo ai clienti della disinfezione delle mani prima di toccare la merce esposta.

Ai commercianti è stata imposta la chiusura per 5 giorni con una sanzione che va dai 400 a 1.000 euro.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here