24 C
Venezia
domenica 01 Agosto 2021

Tenta di aprire porta di un condominio del Lido, bloccato tunisino clandestino

HomeLido di VeneziaTenta di aprire porta di un condominio del Lido, bloccato tunisino clandestino

Tenta di aprire porta di un condominio del Lido, bloccato tunisino clandestino

Nelle prime ore della mattinata di oggi, la Volante in servizio di controllo del territorio al Lido di Venezia interveniva presso l’ingresso di una palazzina di via Doge Michiel.
Gli agenti, una volta giunti sul posto, scoprivano che era segnalato unuomo entrato all’interno del palazzo, salendo frettolosamente le scale.

I poliziotti hanno subito visto che l’uomo che alla loro vista tentava di dileguarsi salendo di corsa ulteriori rampa di scale; nel fare ciò, abbandonava davanti ad una porta del primo piano alcuni attrezzi, tra cui un cacciavite, un martello, una pinza ricurva ed altri utensili. A comprova del fatto che stesse tentando di scardinare la porta, la stessa si presentava graffiata e con numerosi segni di effrazione all’altezza della maniglia e del chiavistello.

Una volta raggiunto il pianerottolo del terzo piano, l’uomo, senza ulteriore via di fuga, tentava la mossa della disperazione, ovvero compiere atti di autolesionismo dando alcune testate contro un muro dello stabile.

Bloccato, veniva identificato come cittadino tunisino : El Mzoughi Salim, 32enne, clandestino sul territorio nazionale, senza fissa dimora e pregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona e le armi, tutti reati commessi tra Mestre e lo stesso Lido di Venezia.

Condotto presso il posto di Polizia di via Dardanelli, l’uomo è stato posto in stato d’arresto per il reato di tentato furto in abitazione e per resistenza a pubblico ufficiale; inoltre, veniva sanzionato per ubriachezza molesta, dato che emanava un forte alito vinoso e appariva palesemente alterato dall’assunzione di alcol.

10/12/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.