20.3 C
Venezia
domenica 19 Settembre 2021

Appuntamento alla Toletta con Michele Alassio

HomeAppuntamentoAppuntamento alla Toletta con Michele Alassio

Dopo la grandissima partecipazione che ha caratterizzato l’inaugurazione di laToletta – SpazioEventi e il vernissage della mostra fotografica Venezia 2019-2021 (visitabile da martedì a sabato 15.30-19.30, domenica 10-18), si inizia subito con la prima presentazione in calendario:
domenica 12 settembre, alle 11, presso il nuovo SpazioEventi della Libreria Toletta, a Dorsoduro 1134, Fondamenta di Borgo alle Eremite, Michele Alassio, autore del libro Passing steamer.
L’accesso, con green pass, è limitato a 25 persone.
Prenotazione obbligatoria:
giovanni@libreriatoletta.it

Dall’introduzione di Giovanni Montanaro:
Era il marzo del 2014. Atterrati a Charleroi, io e Michele Alassio abbiamo preso a noleggio un’automobile e siamo partiti in direzione Parigi, per Paris Photo e il Salon du Livre. Per goderci qualche giorno di Francia ci siamo avvicinati alla capitale come insetti, con un volo a spirale, da Rouen a Chartres, tête de veau e vino bordeaux. Nel mezzo della infinita pianura dopo il confine, qualche casolare in lontananza, verde e blu, nuvole con la barba e un temporale pronto da qualche parte, Michele mi ha fatto fermare l’auto. “Forse c’è una foto” mi ha detto. Allora ha cominciato a prepararsi, a montare la sua Hasselblad, e mi sembrava più di tutto un pescatore, l’obiettivo teso come una lenza. La foto, forse, poteva abboccare; un solo strappo, un solo scatto. Ma il cielo rimaneva calmo e, dopo qualche minuto di silenzio, Michele si è rassegnato, “Non c’è la foto”, ha smontato l’obiettivo e ha risposto l’attrezzatura sul sedile posteriore. Siamo ripartiti, e non ne abbiamo parlato più. Non doveva spiegarmi niente.

L’autore
Michele Alassio è nato a Venezia il 23 agosto 1956. La sua prima esposizione personale è stata cura – ta dall’Ikona Photo Gallery di Živa Kraus ed ha avuto luogo a Venezia nell’agosto del 1985. A questa sono seguite altre in ogni parte del mondo, sia in gallerie private italiane che internazionali quali la Barry Friedman Gallery di New York e la Maddox Gallery di Londra, che in luoghi istituzio – nali quali il M.o.M.A di New York, il Reina Sofia di Madrid, la Triennale di Milano, il ROS Center di San Pietroburgo. In totale l’attività artistica ha espresso dodici distinte serie di fotografie, tutte editate in edizione limitata e firmata, con proget – ti che hanno spaziato dai casi neurologici tratti dall’opera di Oliver Sacks (“Sacks” – 2003), alla realizzazione di una serie di fotografie ispirate da poesie, citazioni e racconti di Jorge Luis Borges (“J.L.B.” 2011), alla serie “Dreams & Nightmares” del 2014, alla serie “Confidence” ed alle ultime “Rebus” (2019) e “Venice’s Autopsy” (2018-2019). “Our Darkest hour, its radiant time”, realizzata in pieno lockdown a Venezia, nei mesi di marzo e aprile 2020, e «Mirages-joking with fire» del 2021 sono le sue due ultime serie editate. Michele Alassio è rappresentato dalla Barry Friedman Ltd., New York.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor