7 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Aperitivo per strada a distanza ravvicinata, carabiniere fa osservazione: picchiato

HomeDpcmAperitivo per strada a distanza ravvicinata, carabiniere fa osservazione: picchiato
la notizia dopo la pubblicità

mira disordini consiglio comunale inceneritore fusina

Aperitivo per strada senza nessun rispetto per le norme di contenimento del virus, un carabiniere (libero dal servizio) fa osservazione e finisce picchiato.
Due le morali spicciole che si posso trarre dal malaugurato fatto, avvenuto a Schio, nel Vicentino: i nervi della gente sono scoperti (sia che appartengano alla maggioranza che segue scrupolosamente le avvertenze, sia che parteggi, in qualsiasi misura, per i negazionisti). L’altra invece è che la platea degli avventori dei bar non vuole sentire di veder limitata la libertà di aperitivo o del calice del vino a nessun costo. Difficile dire quale delle due rappresenti la realtà più triste e preoccupante.
Il fatto di cronaca di oggi,

riportato dal Corriere del Veneto, è avvenuto mercoledì sera verso le 19 lungo via Pietro Mascagni a Schio, nell’Alto Vicentino.
Clienti sorseggiavano prosecco e aperitivi lungo il marciapiede, a poca distanza dal bar (che aveva la serranda abbassata) a distanza ravvicinata tra loro senza mascherina, ovviamente, dato che stavano sorseggiando.
Il carabiniere di passaggio in bicicletta ha invitato i quattro uomini a rispettare il Dpcm, ma questi hanno avuto una reazione opposta rispetto a quella auspicata con la raccomandazione.
Gli animi si sono subito scaldati, nonostante il militare si sia qualificato con tanto di tesserino, e il gruppetto si è ribellato all’ “intromissione”.
Uno, in particolare, è partito con offese, minacce ed un pugno.
Risultato:

multa ad ognuno di loro di quattrocento euro per mancato rispetto delle norme previste dal Dpcm.
L’aggressore invece ora – in aggiunta – si trova in capo una denuncia per il reato di violenza a pubblico ufficiale e lesioni.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Venezia, gondoliere aggredito da turista perchè lo ha fatto scendere dalla gondola [video]

Venezia, gli anni passano ma le cose non cambiano. La cultura del turista che è convinto di entrare in una città finta, dove tutto è permesso perché "paga", non migliora. Anzi. L'ultimo episodio a dimostrazione di ciò ci è giunto in redazione...

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...