martedì 25 Gennaio 2022
7.6 C
Venezia

ALTA MAREA | Con il Mose niente acqua alta eccezionale

HomeVenezia cittàALTA MAREA | Con il Mose niente acqua alta eccezionale

VENEZIA | Venezia con il sistema delle paratìe mobile del Mose non sarebbe affondata per una notte e una mattina intere. Parola di Consorzio Venezia Nuova, il concessionario che sta eseguendo la grande opera di protezione alla bocche di porto della Laguna.
“In questi giorni – evidenzia il Consorzio in una nota inviata all'agenzia Ansa – si è visto come i finanziamenti per il Mose siano in realtà  finanziamenti per Venezia. Basta rilevare il degrado a cui è sottoposta la città  quando è sommersa da maree continuative di medio alto livello”.
Con il Mose in funzione, semplifica il Consorzio:”giovedì 31 a fronte di una previsione di acqua alta per le ore 23.45 di 140 centimetri, di una permanenza della marea per tutta la notte sopra i 110 e di un successivo colmo alla mattina di giovedì attorno ai 140, l'innalzamento delle paratoie sarebbe avvenuto alle ore 20, quando in laguna ci sarebbe stato un livello di 65 centimetri. Le paratoie sarebbero rimaste alzate per 17 ore e abbassate intorno alle 13.30 del giorno successivo”.
Il livello di 65 centimetri in laguna, ricordano i vertici del consorzio di costruttori, è previsto dalla procedura cautelativa di gestione del Mose in occasione di eventi eccezionali, così da mantenere un invaso adatto a contenere per molte ore lo sversamento dei fiumi in laguna, la pioggia e l'acqua che entra tra una paratoia e l'altra.

Nelle peggiori condizioni meteo il livello può aumentare fino a 30 centimetri, rimanendo quindi sotto la quota di salvaguardia. Secondo il Consorzio, anche in occasione dei due 'colmi' di acqua alta, nella tarda serata di mercoledì (143 cm) e nella mattinata di giovedì (135), con un livello di marea in laguna intorno ai 90 centimetri, l'entrata in funzione del Mose avrebbe fatto sì che “piazza San Marco avrebbe avuto poche bolle d'acqua solo intorno alle forine al centro della piazza, mentre la riva sul bacino non sarebbe stata sormontata”.

“Per anni – conclude la nota del Consorzio – è stato dato il limite a cui doveva entrare in funzione il Mose: 110 centimetri. Questo non è un vincolo dell'opera, ma un livello concordato tra istituzioni: per limitare il numero di chiusure tra mare e laguna, e per stabilire un livello oggettivo di salvaguardia per chi avesse dovuto intervenire con ristrutturazioni e restauri o rialzo di rive e fondamenta in attesa che fosse completata l'opera. La gestione flessibile del Mose consente di fronteggiare tutte le maree, quelle eccezionali e quelle più frequenti”.

In base all'ultimo aggiornamento del crono-programma dei lavori il Mose dovrebbe essere ultimato in tutte e tre le bocche di porto nel 2016.

Lucio Saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[03/11/2012]


titolo: ALTA MAREA | Con il Mose niente acqua alta eccezionale
foto: MOSE, LAVORI (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Infarto durante corsa: tragedia a Treviso. Ha 12 anni

Momenti grande paura oggi per un ragazzo di 12 anni colpito da un arresto cardiaco mentre stava correndo una marcia campestre a Vittorio Veneto, nel trevigiano. Il giovane atleta, iscritto alle Fiamme Oro di Padova, è stato visto barcollare e poi...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Malore improvviso: muore a 52 anni mentre parla col collega

Malore improvviso mentre parla con un collega. Una circostanza apparentemente inoffensiva e priva di pericoli che però, in questo caso, non ha egualmente lasciato scampo alla vittima. Luca Cogno aveva 52 anni e venerdì mattina si è sentito male mentre stava conversando...

Ovovia, il Comune di Venezia vuole i danni (video della traversata)

L’Ovovia del Ponte di Calatrava e la sua rimozione: il Comune chiama in causa per danni i progettisti e le imprese costruttrici.

“So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Lettere

In risposta alla letterea: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. So venexian de aqua... nato nei anni cinquanta... abito in campagna a Mestre... sì, Mestre per i venexiani... se campagna... anca Mian e...

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"