COMMENTA QUESTO FATTO
 

Allarme gas in case Ater a Mestre lanciato da un quotidiano: era una bombola privata. Nessun pericolo

Un quotidiano locale ha lanciato oggi un allarme per una fuga di gas in un edificio Ater di via dello Squero a Mestre.

L’azienda, dopo aver svolto opportuni controlli, chiarisce che non vi sono pericoli in corso e nemmeno ne sono stati segnalati. “Non è pervenuto – dichiara l’Ater Venezia – alcun rapporto o nota informativa sull’evento da parte dei Vigili del fuoco, come invece avviene di consueto in caso di episodi come quello presunto o come avviene in caso di situazioni pericolose”.

Questa mattina alcuni operatori dell’Ater si sono quindi recati personalmente in via dello Squero ad Altobello ed hanno ascoltato un’inquilina del complesso Ater “Nave 1” che, rientrando in casa, aveva sentito odore di gas provenire dai fori di ventilazione di un vicino appartamento, ed ha avvertito i vigili del fuoco, i quali hanno dato indicazione cautelativa di uscire dagli appartamenti e di staccare l’energia elettrica in via precauzionale fino al loro arrivo.

Da quanto si è appreso poi dalla testimone, la fuga di gas proveniva da una bombola di proprietà privata che si trovava all’interno di un appartamento che in quel momento si trovava vuoto, ma è assegnato regolarmente ad un inquilino dall’Azienda territoriale di edilizia residenziale veneziana. L’Ater, riguardo questo, sta svolgendo tutti gli approfondimenti del caso.

Altri inquilini poi hanno riferito che l’evacuazione precauzionale ha interessato solo gli appartamenti al piano rialzato dell’edificio.

E’ ribadito, in ogni caso, che non risultano feriti né sono stati riportati danni di alcun tipo all’immobile.

Riproduzione Riservata.

 

Una persona ha commentato

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here