29.8 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Al cimitero San Michele picnic e schiamazzi

HomeNotizie Venezia e MestreAl cimitero San Michele picnic e schiamazzi

cimitero san michele venezia

Al Cimitero di San Michele imperversa la maleducazione. Proprio in prossimità della celebrazione per i defunti scoppia la polemica per i visitatori che provocano chiasso e maleducazione disturbando la sacralità del luogo e la concentrazione dei visitatori al luogo sacro.

Un gruppo di studenti stranieri – racconta La nuova Venezia – si avvicina ai recinti XXI, XXII, XXIII: i ragazzi fotografano, addentano panini e mele. Si arrampicano sulle scale per vedere meglio con le scale che servono a raggiungere i loculi più alti. Una signora passa parlando al cellulare in modo sguaiato. Un’altra la riprende ricordandole la sacralità del luogo. La donna è sorpresa e seccata: «Come? Non si può neanche telefonare!».

Il Regolamento comunale cimiteriale e di Polizia mortuaria esiste ed è esposto con tanto di divieti e sanzioni, all’entrata del cimitero, inoltre, Veritas ha posizionato un tabellone scritto in due lingue, italiano e inglese. I divieti parlano di non circolare a torso nudo o in abbigliamento balneare, di non fumare, di non fotografare, di non portare cani, di non consumare cibi o bevande.
Ma la realtà attuale è altra cosa, proprio opposta.

D’altronde, come far capire ai ragazzi che non si possono fare picnic all’aperto se proprio dentro al Cimitero esiste una sorta di Bed and Breakfast, come ci hanno raccontato le cronache pochi mesi fa?

Mario Nascimbeni

31/10/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.