7.3 C
Venezia
domenica 24 Gennaio 2021

Addio a Silvestro, con l’ultima merceria chiude un pezzo di storia di via Garibaldi

Home Venezia che si spegne Addio a Silvestro, con l'ultima merceria chiude un pezzo di storia di via Garibaldi
sponsor

addio silvestro merceria garibaldi chiude venezia

sponsor

Venezia perde un altro pezzo storico: il 31 dicembre chiuderà Silvestro, la conosciuta merceria in Via Garibaldi che da generazioni riforniva gli abitanti della zona.

commercial

E i motivi sono due: il rincaro dell’affitto e lo spopolamento: fattori ormai comuni nel Centro Storico che stanno portando le attività di vicinato verso una preannunciata quanto inesorabile scomparsa.

Da qualche settimana la merce è in liquidazione, e a Claudio, titolare e ultimo esponente di una famiglia di commercianti, non resterà altro che abbassare le serrande.

“Mio nonno iniziò cent’anni fa – racconta –: dapprima con la vendita porta a porta e successivamente con piccoli negozi. Ebbe dieci figli, ognuno dei quali aprì un’attività. Ma erano altri tempi: i Veneziani erano 170 mila e in via Garibaldi si contavano 4 botteghe di abbigliamento, due di calzature e 4 o 5 mercerie”.

silvestro merceria via garibaldi venezia nostra box
I Silvestro si espansero un po’ dappertutto: da San Polo a Mestre fino a raggiungere Jesolo. Ma il loro fulcro rimase in Via Garibaldi. “Avevamo tre botteghe: una di 350 mq (su due piani) con l’abbigliamento, una di 220 mq con le tende e i materassi, e l’ultima, più piccola, con la biancheria intima e gli accessori. Ma nel tempo dovemmo ridimensionarci fino a condensare tutta la merce in un unico negozio”.

Negli anni 2000 Claudio convertì uno spazio in bar-sala slot. “Era l’unico modo per sostenere i costi e sopravvivere. Spostai la merceria pochi metri più avanti: non volevo farla morire, è un ricordo della mia famiglia e ci sono legato. La ribattezzai ‘pronto soccorso sartoriale’ per la sua vocazione alle piccole riparazioni”.

Ora Silvestro dovrà lasciare anche la nuova sede, ma questa volta non riaprirà, mettendo fine a una tradizione famigliare che durava da più di un secolo.

“Il commercio è finito – commenta Claudio – e a ucciderlo non è stata solo la vendita on-line ma soprattutto l’assenza di una politica seria sulla città di Venezia: gli abitanti sono sempre meno e le uniche attività che aprono sono indirizzate al turista. Di fronte a questi affitti, queste tasse e un’utenza sempre più ristretta, un negozio come il mio non ha più i mezzi per sostenersi”.

Negli ultimi anni la monocultura turistica ha colpito duramente anche Via Garibaldi, trasformandola da zona residenziale a zona ad uso e consumo turistico: aperte 9 attività ristorative e 17 tra bar, caffè e osterie negli ultimi tempi. E nelle calli laterali, B&B, affittacamere e appartamenti a uso turistico non si contano più.

“Questo turismo è un’industria – continua Claudio – da un lato ci sono le grandi griffe, sostenute da aziende in grado di coprire i costi; dall’altro i bar, i ristoranti, i negozi di cianfrusaglie o, peggio ancora, le rivendite di cibo da asporto, che fanno cassa puntando sui numeri. Siamo diventati Disneyland”.

Ma Claudio non si vorrebbe arrendere: “Sto cercando uno spazio con affitto contenuto che mi permetta di riaprire la merceria e ripartire. Molti clienti mi stanno aiutando nella ricerca, ma di questi tempi, e soprattutto nella Città Storica, non sarà per niente facile”.

silvestro esterno merceria venezia via garibaldi nostra 600

Una speranza che diventa un appello per ogni Veneziano proprietario di un fondo che voglia aiutare Claudio, la sua attività e il lavoro di Sabrina, la commessa che da più di due anni si dà da fare per esaudire le richieste dei clienti.

Sabrina è anche “sarta completa”, più che abile con lavori di cucitura e a macchina. Un altro caso di professione al servizio della cittadinanza che andrà a sparire.

“Il mio augurio non è tanto per la Venezia presente – conclude Claudio – ma per quella futura: ormai i miei figli si sono trasferiti, e ho paura che prima o poi toccherà anche a me”.

Con la chiusura di Silvestro, Via Garibaldi perde forse l’ultimo baluardo di venezianità, una delle botteghe che erano rimaste a fronteggiare bar, i caffè e le pizzerie che negli ultimi anni hanno reso l’area fotocopia di ogni altra zona della città. Quando fino a ieri proprio la ‘via Garibaldi’ si distingueva per la tradizione e il tessuto sociale dei suoi numerosi abitanti.

E, da gennaio, quando un visitatore ci chiederà dove si trovi “la Venezia non turistica”, purtroppo non sapremo più dove indirizzarlo.

Nino Baldan

(per approfondire: La Venezia Perduta, di Nino Baldan)

silvestro via garibaldi merceria interno negozio venezia nostra 640

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...
commercial

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...
sponsor

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Morte della donna dimessa a piedi dal pronto soccorso, partite le indagini

Ci saranno minuziose indagini conseguentemente al decesso di Fabiana Carone, la povera donna di 52 anni morta dopo aver fatto rientro al proprio domicilio...

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...
commercial

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.