spot_img
spot_img
spot_img
9.7 C
Venezia
martedì 19 Ottobre 2021

Jole, veneziana doc di via Garibaldi, ci hai lasciato. Ci mancherai

HomePersone che se ne vannoJole, veneziana doc di via Garibaldi, ci hai lasciato. Ci mancherai

Jole, veneziana doc di via Garibaldi, ci hai lasciato. Ci mancherai

Primo pomeriggio di questo Primo maggio 2019.

Volevo parlare di te, di quando mi dicevi che i mastei e e scale gera el to lavoro.
E mi te disevo, ma ti fasevii fadiga?
E ti, ti me rispondevi che ea fatiga gera tanta,’ ma cossa ti vol, cussì dovevo far par mantener ea famegia.’

Varda, ti me disevi, e man che ti che ti me mostravi i dei che i gera come una carta geografica, co tante buse, tant e dune, co l’articoeasion che no ghe gera.
Che articoeasion?
Quee dei dei, non ti vedi, non ghea fasso a moverli.

Varda che ea prossima setimana xe el primo magio e mi vogio intervistarte, saver. . .
Cossa ti vol saver, amore ? (e mi sento ea caressa del to dir), ea se andada cussì sensa festa, cossa vustu che te diga?

Dime che adesso ti sta ben!
Sì stago benon!
Dime perché ti se morta stanote.
No so, teo dico n’altra volta, amore.

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

Data prima pubblicazione della notizia:

3 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Nel rileggere il dialogo con Jole, mi sono accorta di non aver scritto che viveva nella Casa di Riposo dei Battuti di Mestre. Da tanti anni Anna ed io andiamo a leggere, conversare in biblioteca con le persone che vivono in quella residenza, grazie al servizio animazione che coordina questi incontri. La mente davvero è straordinaria quando ci porta a ignorare dei fatti. Sì ho voluto pensarla morta a Venezia, nella sua via Garibaldi che l’ha vista crescere. L’ho pensata a casa sua, in laguna e la mente mi è stata complice. Scusatemi

  2. Cara Jole, mi eri così simpatica!
    Perché te ne sei andata così di fretta senza che potessi rivederti ancora una volta? Mi piace ricordare il tuo occhio furbetto nel dialogare, a volte un po’ rassegnato. E quel sorriso affettuoso accompagnato sempre da un bacio nel momento dell’incontro!
    Mi mancherai ma so che non ci siamo perse. L’eternità ci terrà per sempre unite
    Con tantissimo affetto…Anna

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements