spot_img
spot_img
spot_img
19.8 C
Venezia
lunedì 18 Ottobre 2021

Actv prova a rendere la vita difficile ai bigliettai disonesti

HomeVenezia cittàActv prova a rendere la vita difficile ai bigliettai disonesti

 

[26/04] Nuovo sistema di turnazione alle biglietterie Actv. Il nuovo impiego "a rotazione" degli addetti alla vendita dei biglietti, più la predisposizione di collegamenti "Pos" per far usare ai clienti meno contante possibile e l'installazione di telecamere sui cassetti-cassa sono i rimedi ponderati dopo gli ultimi scandali, anche recenti, dei bigliettai distratti-disonesti.

Così, mentre l'azienda dei trasporti veneziana si frega le mani per l'impennata degli incassi di questi giorni a bordo dei ferry-boat dopo che son stati rimossi gli ultimi addetti ai biglietti messi sotto inchiesta, è stato siglato un accordo tra le rappresentanze sindacali e Vela spa, la frazione dell'azienda che si occupa delle vendite dei biglietti Actv.

 

Nelle strategie dell'azienda vi è ora togliere la "consuetudine", quella confidenza che si crea con il proprio posto di lavoro dopo molto tempo (i sei bigliettai dei ferry boat indagati di recente occupavano quel posto da molti anni) che "permette" e offre l'occasione ad eventuali impiegati infedeli di far nascere "certi cattivi pensieri".

Rotazione delle biglietterie quindi, anche se l'idea non sembra convincere completamente. L'obiezione più comune recita che se uno vuole rubare lo può benissimo fare un giorno a Lido e uno a San Marco.

Più efficaci alla bisogna, stando a quanto ipotizzato, saranno le micro camere che verrano installate in ogni biglietteria entro fine 2010.

francesca chiozzotto

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements